Archivio Categorie: Gullino World

Cosa cercano i consumatori di frutta e verdura?

cop

Anche quest’anno noi di Gullino abbiamo partecipato al Fruit Logistica di Berlino, un evento unico ed interamente dedicato al mondo ortofrutticolo internazionale.

Da quest’esperienza abbiamo ricavato molto. Non solo contatti commerciali e nuovi assi sui quali far Catturatransitare la nostra buonissima frutta, ma anche alcune informazioni indispensabili per conoscere il consumatore medio dei prodotti della nostra terra.

Chi è? In base a cosa sceglie o non sceglie di acquistare un prodotto? A cosa da più importanza?

Queste info le abbiamo ricavate dal Trend Report 2019 di Fruit Logistica e proviamo a condividerle con voi, dopo averle discusse ed ampliate con tutti i colleghi di settori incontrati nel corso dei 2 giorni a Berlino.

Qualità e assortimento sono gli elementi che più determinano la soddisfazione dei consumatori in merito ai prodotti freschi. Ma cosa si aspettano questi consumatori in futuro? (Anna Savarese, Engagement Manager di Oliver Wyman / Trend report 2019 Fruit Logistica)

Sembra, infatti, che i consumatori di prodotti freschi si aspettino esattamente 3 cose:

  1. Faster, easier, healtier – piatti pronti, soluzioni rapide per la preparazione dei pasti, ma sempre con una forte attenzione agli ingredienti e alla salute
  2. Emotional connection – possibilità di assaggiare più varietà di prodotti, consulenza, informazione e formazione in store, banchi gastronomia
  3. Fruit and veg with a good coscience – legame con il territorio, tracciabilità, stagionalità e sostenibilità, rispetto per l’ambiente (ad es. nel packaging)

elencoAlla luce di queste evidenze i retailer oggi sono chiamati sempre di più a rivedere la loro offerta di freschi lungo tutta la catena, dall’approvvigionamento alla presentazione e animazione nel punto vendita.

La qualità è il primo elemento ricercato dal consumatore ortofrutticolo, disposto a spendere una cifra più alta per gustare un kiwi gustoso e messo sul mercato al momento giusto della sua maturazione.

E’ importante non dimenticare che l’occhio vuole la sua parte, per questo chi espone meglio i prodotti li vende di più.

Al terzo posto di questa classifica, infatti, troviamo la “product presentation” quale fattore che incide sui consumi. Sembrerebbe che i canadesi siano molto più sensibili a questo rispetto agli italiani.

importIl consumatore fa attenzione al prezzo, ai servizi garantiti (come viene confezionato? Il packaging consente di conservarlo in frigo per qualche giorno?) ed anche al rispetto per l’ambiente.

Per noi di Gullino è fondamentale ricordare a tutti coloro che lavorano con noi che il nostro obiettivo quotidiano non è solo produrre della buona frutta, ma dar vita a delle vere e proprie esperienze di acquisto sano e genuino.

Mangiate kiwi italiani! Lo dice il Ministero delle Politiche Agricole

kiwi-italiani

Il kiwi italiano spopola nuovamente, da qualche giorno, sul web è sulle tavole. Sano, ricco di vitamine e gustoso, è al centro di una nuova campagna di comunicazione dell’Organizzazione Interprofessionale Ortofrutticola Italiana che intende spingerne il consumo con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole.

I kiwi nazionali entrano per la prima volta nel progetto annuale di promozione di Ortofrutta Italia, un’azione di comunicazione istituzionale a sostegno del consumo di prodotti Kiwi_promo-724x1024ortofrutticoli italiani.

L’iniziativa si diffonderà a macchia d’olio in tutto il territorio nazionale, in alcune migliaia di punti vendita della GDO e del dettaglio specializzato.

I punti vendita esporranno locandine, poster e altro materiale similare che con lo stesso layout richiameranno l’attenzione del consumatore alla stagionalità, alla territorialità e alla qualità, evidenziando soprattutto gli aspetti “salutari” del kiwi: l’altissimo contenuto di vitamina C, di antiossidanti, di potassio e di fibre.

A questo proposito il comitato organizzativo ha redatto anche un vademecum per una corretta gestione di questo frutto lungo tutta la filiera logistica, dalla raccolta, alla frigoconservazione, fino al punto vendita, proprio per valorizzare al massimo gli sforzi dei produttori italiani come noi di Gullino.

I consumi di kiwi, infatti, devono essere incentivati proprio in un momento in cui – come rivelano purtroppo anche recenti indagini di mercato – in troppi casi le persone rinunciano alla corretta razione quotidiana di frutta e verdura di stagione, e, nel caso dei kiwi, ad una protezione naturale ed efficace nel periodo più freddo dell’anno.

 

Rosse, succose ed ecosostenibili. Sono le mele Gullino

apple

Non solo kiwi, ma anche mele: rosse, dolci, basse di acidità, resistenti naturalmente alla ticchiolatura e quindi ecosostenibili. E’ ciò in cui credono fortemente Giovanni e Carola Gullino, ideatori della linea “Mela Qui”

The Gullino apples are red, sweet, low in acidity, naturally resistant to scab and eco-friendly. Carola and Giovanni Gullino believe a lot in this project.

Il nome indica che Gullino è proprio qui, in Italia, con una precisa identità territoriale.

The project is called “Mela Qui” to indicate that the apples are grown near the farm, in Piedmont.

All’interno del nuovo marchio Mela Qui rientrano diverse varietà resistenti alla ticchiolatura, tutte con elevato grado brix e bassa acidità:

Giovanni Gullino al MacFrut 2018 di Rimini

Crispina (Crimson Crisp®), Rossana (Inored Story®), Dolcina(Fujon), Mandy (Mandy® Inolov), Dalila (Dalinette).

The “Mela Qui” brand includes different varieties of apples, all resistant to scab, with high brix and low acidity: Crispina (Crimson Crisp®), Rossana (Inored Story®), Dolcina(Fujon), Mandy (Mandy® Inolov), Dalila (Dalinette). 

Sono tutte mele libere, non club, e l’impegno di Giovanni e Carola Gullino è quello di difendere il prezzo con opportune politiche commerciali, per dare un reddito adeguato a chi le produce e le lavora ed un sollievo alle vostre tavole.

Giovanni and Carola Gullino try to defend the price of these apples, with excellent commercial policies.

Le mele rosse Gullino sono coltivate su terreni della provincia di Cuneo e Torino, tra i 300 e i 700 metri di altitudine ma per il prossimo anno non mancheranno alcune importanti sperimentazioni per provare a coltivare la mela in pianura, nel canavese.

The Gullino red apples are grown on land in the province of Cuneo and Turin, between 300 and 700 meters above sea level but in the future there will be some news.

Continuate a seguirci sul nostro blog.

Keep following us.

Torta di mele al cioccolato

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ci prepariamo al Natale non solo con le ricette tradizionali, ma anche rivisitando un classico della cucina dolce: la torta di mele ma … al cioccolato!

E’ un’idea da tenere in casa per ogni visita improvvisa, e in questo periodo è facile accogliere persone che passano a salutarci.

Non dimenticate di prepararla seguendo questa ricetta ed utilizzando le mele gala Gullino

Ingredienti

Difficoltà facilissima
Tempo di preparazione 15 minuti
Ingredienti per 8 persone
 

2 mele Gullino

3 uova

150 gr. di zucchero

60 gr. di farina 2

60 gr. di fecola di patate

150 gr. di zucchero

150 gr. di cioccolato fondente

7 grammi di lievito

vaniglia q.b.

Procedimento

Spezzettate il cioccolato fondete e fatelo sciogliere a bagnomaria con il burro. Togliete dal fuoco e fate intiepidire. Montate con le fruste lo zucchero e le uova fino a farle raddoppiare di volume. OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Aggiungete burro e cioccolato lasciate intiepidire e mescolate con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto.

Unite la farina setacciata con la fecola, il lievito e mezzo cucchiaino di aroma di vaniglia e continuate a mescolare ben bene.

Rivestite con carta da forno una tortiera a cerniera di 22 cm di diametro e versate il composto. Lavate e sbucciate le mele. Tagliatele a fettine e disponetele a raggiera sulla superficie, premendole leggermente per farle entrare nell’impasto.

Cuocete a 180 °C per circa 40 minuti.

Infine servite con zucchero a velo o delle ciliegine candite.
A vostra scelta! Il dolce è servito!

La scuola materna Ilaria Alpi di Saluzzo accoglie Kiwito e Galita

COPERTINA 27 novembre

Continua il viaggio dei supereroi Kiwito e Galita alla ricerca di notorietà nel mondo dei bambini. Il 27 novembre alle ore 10.00 sono stati accolti a braccia aperte dai bambini e dalle insegnanti della scuola materna Ilaria Alpi di Saluzzo, dove si è svolto un laboratorio di lettura animata delle storie curato dall’autore Gianluca Orrù. Continua a leggere

Gullino alla Scuola Elementare Falicetto di Verzuolo

COPERTINA 29 novembre

Non poteva mancare una nuova tappa dei nostri supereroi Kiwito e Galita, ospiti in questo mese di novembre presso la scuola Falicetto di Verzuolo il giorno 29 alle ore 11.00

Ebbene si, ancora una volta i due protagonisti de “Le Avventure di Kiwito e Galita” se la spassano ai piedi del Monviso, conoscendo bambini, ragazzi e le loro insegnanti.

Lo scopo è chiaro: sconfiggere alcuni arcinemici della salute di grandi e piccini grazie alla frutta!

L’obiettivo che si prefigge Gullino, infatti, è quello di diffondere il più possibile la conoscenza del libro per sensibilizzare tutti al maggiore consumo di frutta e verdura. Questi due alimenti “magici” sono spesso detestati da piccini ma possono essere inseriti nella loro alimentazione grazie all’ausilio di un libro di storie, con due protagonisti di rilievo come Kiwito e Galita. COPERTINA 29 novembre

L’evento ospitato dalla scuola Falicetto è riservato ai bambini iscritti e vedrà la presenza dell’autore Gianluca Orrù per autografare le copie e leggere le storie. Carola Gullino, madrina dell’evento, porterà ai bambini la merenda a base di mele a chilometro zero.

Tutti i genitori potranno acquistare una copia del libro Le Avventure di Kiwito e Galita presso la scuola. Tutto il ricavato della vendita sarà devoluto da Gullino in beneficenza alla LILT di Saluzzo, partecipando alla lotta contro i tumori.

E per i vostri regalini di Natale… fateci un pensierino! Donerete amore 2 volte!

Il libro è in vendita anche ONLINE sul sito >>> Giovani Genitori

Kiwito e Galita per la Scuola Materna San Giuseppe di Saluzzo

sangiuseppe copertina

Mercoledì 21 novembre, dalle ore 10.00 del mattino, i nostri supereroi Kiwito e Galita visiteranno la scuola materna San Giuseppe di Saluzzo per conoscere i suoi bimbi e presentare i loro superpoteri!!

ProgettoA3.inddIn attesa del Natale la Gullino srl organizza una serie di laboratori per bambini, con il fine di incentivare il consumo di frutta e verdura fra i piccolini parlando loro attraverso due supereroi: un kiwi ed una mela.

Una delle scuole che ospiterà i laboratori sarà proprio la scuola materna San Giuseppe di Saluzzo, città natale per il libro “Le Avventure di Kiwito e Galita”.

L’incontro sarà condotto dall’autore del libro, Gianluca Orrù, che leggerà ed animerà la storia coinvolgendo i più piccoli in un clima natalizio.

Carola Gullino donerà ai bimbi delle scatoline di frutta, invitandoli a consumare una merenda salutare e a chilometro zero.

I genitori che vorranno sostenere il progetto e la LILT di Saluzzo, a cui andrà tutto il ricavato della vendita del libro, potranno acquistarne una copia presso l’asilo sia il giorno 21 novembre che nei giorni successivi.

Quest’anno il #Natale di #Gullino ha un cuore più grande!

 

1 2 3 4 11