Archivio Categorie: Fruits

Il nostro territorio è una meraviglia

il nostro territorio

Ci sono luoghi in Piemonte che solo di recente sono stati scoperti da alcuni circuiti turistici, attratti dal marketing territoriale e dai frutti che la nostra terra dona.

Uno di questi è proprio il saluzzese, territorio in cui noi di Gullino abbiamo dato vita alla nostra realtà.

Foto_agricolturaVallate alpine e terre di pianura caratterizzano questa parte di Piemonte, particolarmente produttiva specie per le coltivazioni ortofrutticole. Nel complesso i due terzi di tutta la produzione di frutta piemontese si concentra nell’area che da Saluzzo si estende sino a Savigliano, Fossano e Cuneo.

I numeri della frutticoltura nel saluzzese sono da record! Infatti su 33.000 ettari di terreni coltivati a frutta, in tutto il Piemonte, la maggior parte viene prodotta proprio nella nostra zona.

La quasi totalità delle nettarine, il 90% delle susine, l’85% delle mele e i tre quarti dei kiwi raccolti in Piemonte provengono dal cuneese, senza dimenticare i due terzi del raccolto di nocciole.

Veniamo da una terra produttiva, sana e rispettata da tutti noi che operiamo nel settore.

Per questo i nostri prodotti sono così buoni e sani!

Credit photo

Credit photo

 

Il kiwi è un super idratante naturale

BOMBA1

L’acqua si assume bevendo ma non solo. E’ questa la piccola preziosa scoperta che ognuno di noi fa, ad un certo punto della sua crescita. Per donare al nostro corpo il giusto bisogno giornaliero di acqua (2 litri per una dieta di circa 2000 calorie) non dobbiamo soltanto bere ma anche mangiare la frutta.

La frutta è notoriamente ricca di acqua e alcuni frutti lo sono ancora di più. Ad esempio i kiwi Gullino sono pieni zeppi di H2O ed anche di potassio, un minerale che aiuta il bilanciamento dei liquidi.

Oltre al potassio il kiwi abbonda anche di ferro e magnesio che lo rendono un frutto rimineralizzante per l’organismo.

Il top dell’idratazione! Per incrementarne ancora di più le proprietà, oltre a consumarlo come frutto da tavola puoi provare a realizzare in casa la maschera super idratante al kiwi.

Per tutte le altre dritte in fatto di frutta, continua a seguire il nostro blog.

Credit photo in evidenza 

 

Pochi grammi giornalieri di frutta e verdura ti salvano la vita

nutrizione-e-colori

Non è retorica ma evidenza scientifica: la dieta a base di prodotti ortofrutticoli è fondamentale per preservare la nostra salute da alcuni rischi, talvolta gravissimi. Oggi sfruttiamo il nostro blog per fare informazione.

It is not rhetoric but scientific evidence: the diet based on fruit and vegetable products is fundamental to preserve our health from certain, sometimes very serious, risks. Today we use our blog to make information.

M_e3d2e716bbInformazione, badate bene, e non allarmismo. Tutti i media da giorni parlano di una importante ricerca curata dall’Università americana Tufts, secondo la quale l’insufficiente assunzione giornaliera di frutta e verdura causa ogni anno la morte di 2,8 milioni di persone per malattie cardiache e ictus.

Information, mind you, and not scaremongering. All the media for days have been talking about an important research carried out by the American University Tufts, according to which the insufficient daily intake of fruit and vegetables causes the death of 2.8 million people every year for heart disease and stroke.

Presentata di recente al congresso dell’American Society for Nutrition, la ricerca ha mostrato una chiara correlazione tra la mortalità cardiovascolare e l’assunzione di frutta e verdura. Secondo i risultati, un settimo dei decessi mondiali dovuti a malattie cardiache e ictus sarebbero strettamente legati a un ridotto consumo giornaliero di frutta, un dodicesimo delle stesse morti sarebbe invece attribuibile al basso consumo di ortaggi.
Recently presented at the American Society for Nutrition congress, the research showed a clear correlation between cardiovascular mortality and fruit and vegetable intake. According to the results, one-seventh of the world’s deaths due to heart disease and stroke would be closely linked to a reduced daily consumption of fruit, a twelfth of the same deaths would instead be attributable to low vegetable consumption.
In altre parole, mangiare abbastanza frutta e verdura riduce notevolmente il rischio di morire di malattie cardiovascolari. La dose giornaliera ottimale, secondo i ricercatori, includerebbe 300 grammi di frutti e 400 grammi di verdure, comprendendo anche tuberi e legumi.
Noi di Gullino, come azienda produttrice ed esportatrice di frutta, crediamo sia nostra responsabilità sociale informare i lettori anche rispetto ad alcune evidenze meno positive di quelle, generalmente, trattate sul blog.
We at Gullino, as a fruit producer and exporter, believe it is our social responsibility to inform our readers about some less positive evidences than those generally dealt with on the blog.
Mangiare frutta e verdura fa bene, questo è da sempre un dato di fatto.
Per maggiori informazioni sullo studio seguite questo link.
Eating fruit and vegetables is good, this has always been a fact.
For more information on the study follow this link.

 

Frutta e verdura di maggio. Scopriamole insieme.

ciliegie-e-fragole-maggio

L’estate è alle porte e tutti cerchiamo di correre ai riparti, specie se l’inverno ci ha lasciato qualche chilo di troppo ed una gran fame dovuta alla noia dello stare in casa.

Un modo per affrontare in serenità questa fase c’è e si chiama frutta di stagione. Qualunque dietologo, a prescindere dalla sua scuola di pensiero, non potrà negare l’importanza di frutta e verdura nella dieta, asparagi-verdisia di mantenimento che dimagrante.

Allora scopriamo insieme la frutta di stagione del mese di maggio.

Gli asparagi, ricchi di sostanze antiossidanti e ciò li rende utili a contrastare i segni dell’invecchiamento e a combattere gli effetti dannosi dei radicali liberi.

Le carote, principale fonte di beta-carotene, precursore della vitamina A, ad azione antiossidante e antitumorale e benefico per la crescita cellulare, per la pelle, per il cuore e per gli occhi.

Le puntarelle, ricche di sali minerali e vitamine contengono, in particolare, vitamina A, vitamina C, calcio, potassio e fosforo. Grazie a questa ricchezza di nutrienti, possono essere considerate un alimento rimineralizzante, soprattutto se mangiate crude.

artichokes-1246858-960-720Le fave che grazie alla presenza di levodopa sono utilizzate nella terapia del Morbo di Parkinson.

I carciofi ricchi di un principio attivo, la cinarina, che favorisce la diuresi e la secrezione biliare.

Le ciliegie, depurative, diuretiche, disintossicanti e dissetanti, nonché ricche di acido malico, stimolano l’attività del fegato.

Le fragole, buone fonti di acido ellagico, che è un efficace anticancro. Sono anche rinfrescanti, diuretiche, depurative e disintossicanti. Contengono infine lo xilitolo, una sostanza dolce che previene la formazione della placca dentale e uccide i germi responsabili di un alito cattivo.

Credit photo 1

Credit photo 2

Credit photo 3

In Italia 182 chili di frutta in ogni famiglia

1

L’Italia, insieme alla Spagna, è un Paese esportatore di frutta e verdura fra i più importanti in Europa.
Granzie alla varietà del clima della nostra penisola possiamo coltivare sia i frutti tradizionali, ad esempio le mele, che i frutti più esotici come i kiwi e i fichi. Ma l’Italia eccelle in Europa sopratutto per alcune coltivazioni: kiwi, pere, nettarine, albicocche, uva da tavola, pomodori e melanzane.

Italy, alongside Spain, is a hugely important producer and exporter of fresh fruit and vegetables in 2Europe. With a highly diverse climate stretching along the Italian Peninsula, the country has a wide product range: in addition to traditional fruits grown in temperate zones – apples and pears, for example – Italy is known as a key producer of stonefruit, citrus and exotics such as figs and kiwifruit.

Negli ultimi anni il nostro Paese ha prodotto fino a 10 milioni di tonnellate di frutta e circa 7 milioni di tonnellate di verdure. Un terzo della frutta prodotta e il 12% delle verdure coltivate  sono esportate in nazioni come la Germania, la Francia e l’Austria. Il 15% di queste, invece, va ai paesi al di fuori dell’UE.

In recent years, the country produced up to 10m tonnes of fruit and around 7m tonnes of vegetables. One third of the fruit and 12 per cent of the vegetables are exported each year, heading mainly to Germany, France and Austria. Around 15 per cent goes to countries outside the EU.

D’altro canto l’Italia è anche un’importatrice importanti, specie di frutti esotici e tropicali come le banane, 3l’ananas e alcuni agrumi forniti da Costa Rica, Spagna e Colombia. Nell’import nazionale non mancano neppure i pomodori! Strano ma vero, importiamo anche questi.

On the other hand, Italy is also an important fruit and vegetable importer. Fruit imports are predominantly tropical products such as bananas, pineapples or citrus, supplied mainly by Costa Rica, Spain and Colombia. 

Ma veniamo alle curiosità! Nel 2017 ogni famiglia ha acquistato una media di 182 kg di frutta e 150 kg di verdure per un valore di spesa pari a € 555. Le mele, le arance e le banane sono i frutti più amati dagli italiani mentre se la contendono pomodori, insalate e zucchine fra le verdure.

But let’s get to the curiosity! In 2017, each family purchased an average of 182 kg of fruit and 150 kg of vegetables for a value of € 555. Apples, oranges and bananas are the most loved fruits by Italians while they compete with tomatoes, salads and zucchini among the vegetables.

La certezza che abbiamo dopo l’esperienza al Fruit Logistica di Berlino è che la frutta si ama sempre più. Del resto gli italiani, si sa, sono sempre stati delle buone forchette!

 

Il kiwi amico dei bambini

225300-P1D3ZZ-900

Sane abitudini quotidiane e soprattutto una corretta alimentazione possono aiutare i nostri piccoli a diventare più forti, aumentando le loro difese immunitarie. Nella prevenzione il kiwi la fa da padrone!

Healthy daily habits and above all proper nutrition can help our little ones become stronger, increasing their immune defenses. In prevention, the kiwi is king!

Ricca di vitamine e sostanze nutritive utilissime per la crescita, la frutta è da sempre uno degli alimenti maggiormente consigliati dai pediatri: in particolare il kiwi si è dimostrato essere un vero toccasana per grandi e piccini. Grazie alla considerevole presenza di potassio, prezioso alleato contro la ritenzione idrica, e di pectina, sostanza in grado di infondere un appagante senso di sazietà, questo gustoso frutto è ottimo per donare benessere e nuovo equilibrio a alle mamme, ai papà e ai piccini.

ARich in vitamins and nutrients very useful for growth, fruit has always been one of the most recommended foods by pediatricians: in particular, the kiwi has proved to be a real cure for young and old. Thanks to the considerable presence of potassium, a precious ally against water retention, and of pectin, a substance capable of infusing a satisfying sense of satiety, this tasty fruit is excellent for giving mothers, fathers and children good health and new balance.

Ma è soprattutto per i bambini che il kiwi si dimostra essere uno di quegli amici speciali difficili da sostituire. La quantità di vitamina C in esso contenuta è infatti straordinaria, persino superiore a quella degli agrumi, per non parlare dell’alta concentrazione di preziosi minerali, tra cui ferro, potassio e rame.

But it is above all for children that the kiwi proves to be one of those special friends who are difficult to replace. The amount of vitamin C it contains is indeed extraordinary, even higher than that of citrus fruits, not to mention the high concentration of precious minerals, including iron, potassium and copper.

Ed ora volete scoprire un segreto? I bimbi cresciuti a suon di kiwi Gullino sono più forti ;)

Parola della famiglia Gullino

Scopri che maschera sei. Test della personalità

COPERTINA CARNEVALE

Il carnevale è ormai alle porte e noi di Gullino ti coinvolgiamo in un divertentissimo test di personalità!

Scegli la tua maschera di carnevale preferita e scopri chi sei davvero! Un beniamino della collettività o un perfido invidioso? Lasciati ispirare dalle maschere dei personaggi de “Le Avventure di Kiwito e Galita” e scopri qualcosa in più sulla tua vera personalità!

1. CARLO ARIE

carie

 

2. GALITA

galita

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3. KIWITO

kiwito

 

4. COLE STEROLO

cole sterolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1. SE HAI SCELTO CARLO ARIE – Sei un esserino sempre attento a ciò che accade intorno. Sospettoso e diffidente verso tutti, non ami né te stesso e né chi ti circonda. Il tuo punto debole sono i dolci, di cui ti abbuffi in modo smisurato. Ti piace indurre in tentazione gli altri, convincendoli a mangiare zuccheri e a fare molto male a sé stessi. Non ami avere amici e preferisci ritirarti in luoghi solitari per riflettere sul prossimo agguato da tendere ai bambini. Sei timido e solo.

2. SE HAI SCELTO GALITA – Sei un personaggio dolce e comprensivo; ti piace accorrere in aiuto di chi ha bisogno e l’altruismo è la bandiera della tua vita. Non lasceresti mai indietro nessuno e sei in grado di farti in 4 pur di vedere serenità e benessere fra le persone che ti circondano. Ami la natura e farti coccolare da un soffio di vento. Ti piace la vita all’aperto.

3. SE HAI SCELTO KIWITO – Non dormi la notte se c’è aria di ingiustizia. Sei battagliero, energico e dotato di una carica speciale che ti consente di combattere quotidianamente contro chi indebolisce te e le persone che ami. Le tue caratteristiche principali sono la determinazione e la caparbietà. Ami la vita e sei sempre positivo.

4. SE HAI SCELTO COLE STEROLO - Sei una persona che nutre molta rabbia verso il resto del mondo, tanto da invidiare chiunque sia sereno. Quando entri in un gruppo rompi subito gli equilibri che si sono creati. Ti piace importi e dominare. Non rispetti mai le idee degli altri.

Ovviamente tutto questo è un gioco, ma se intendi scoprire la vera identità di questi personaggi non ti resta che leggere il nostro libro Le Avventure di Kiwito e Galita.

Gullino approda su LinkedIN ed è sempre più SOCIAL

GULLINO SOCIAL COPERTINA fb

E’ da tempo che desideravamo essere laddove avremmo potuto incontrare i nostri più fidati fornitori e i nostri più cari clienti, ed ora ci siamo! E’ ufficiale: Gullino srl da oggi è su LinkedIN con una pagina tutta dedicata al mondo ortofrutticolo italiano, alla divulgazione in materia di sana e corretta nutrizione, alla diffusione della conoscenza sui propri metodi di coltura.

Gullino from today is on LinkedIN. On the Linkedin Gullino srl page there is a lot of news on the Italian fruit and vegetable world

Abbiamo scelto LinkedIN perché ci sembra il modo migliore per valorizzare il nostro prodotto fra un pubblico specializzato. Abbiamo una gran voglia di far conoscere i nostri metodi di produzione, la squisitezza della nostra frutta e il lavoro che c’è dietro per assicurare a tutti i nostri consumatori un prodotto genuino, sano ed etico. (Carola Gullino)

linkPer seguire la pagina LinkedIN è sufficiente cliccare il pulsante “Segui” presente sulla pagina. In questo modo sarete sempre aggiornati dall’azienda.

Go to Linkedin and click the “Follow” button. This is the way to be updated on news.

La pagina, infatti, sarà l’occasione per rilanciare gli articoli che Gullino da anni scrive e pubblica sul suo blog, strumento indispensabile di divulgazione.

On the blog you can find the articles of the official blog of Gullino.

Non dimenticate di visitare anche la pagina facebook Gullino Fruits, il profilo instagram gullino_fruits e il profilo Pinterest Gullino Fruits.

Do not forget to look for Gullino on all social networks: Facebook, Instagram, Pinterest and Linkedin.

 

Qui troverete tanta creatività sul tema della frutta e moltissimi spunti per arricchirvi con i colori!

 

Svelati i segreti della raccolta delle mele Gullino. Intervista a Maurizio Ribotta

maurizio ribotta 1

Oggi su questo blog vogliamo farvi conoscere una persona molto preziosa nella nostra azienda Gullino.

Si chiama Maurizio Ribotta ed è il nostro responsabile tecnico. E’ lui che coccola e nutre le mele della nostra azienda per portare sulle nostre tavole un prodotto eccellente!

 

Lo abbiamo intervistato andando ad incontrarlo in frutteto, nel vivo del suo lavoro, fra i colori cangianti e vivi delle mele Gala. Continua a leggere

1 2 3 8