Tag Archivio: fotovoltaico

Cambiamenti climatici e agricoltura

ClimateChange

Il clima sta cambiando e le conseguenze sull’agricoltura sono osservabili ormai ad occhio nudo. Le sfide per il mondo dell’agricoltura sono diverse e partono innanzitutto dalla risorsa dell’acqua, un bene che si sta riducendo.

Davanti ai cambiamenti clinatici le sfide per il mondo dell’agricoltura sono molte. E’ necessario migliorare la qualità nutrizionale del cibo, limitare il consumo dissennato di risorse, rendere l’attività agricola più redditizia. Gli eventi catastrofici naturali (uragani, inondazioni, siccità, gelate …) sono più frequenti, anche qui in Piemonte- Ricordiamo la gelata primaverile di questo 2021, le recenti alluvioni o la tromba d’aria che nell’agosto 2020 ha sradicato interi frutteti a Lagnasco. I gas serra, come il metano prodotto in grande quantità negli allevamenti, hanno causato l’innalzamento delle temperature, con effetti a breve termine anche positivi nel centro e nord Europa, dove certe colture se ne avvantaggiano, ma con effetti negativi a lungo termine. L’Italia rischia di trovarsi tra qualche decennio con lo stesso clima del Marocco di oggi.

Nonostante ciò possiamo ancora fare molto. Come cittadini possiamo ridurre gli sprechi ed optare per uno stile di vita più sano e sostenibile (non a caso è proprio questo l’orientamento attuale di chi fa largo consumo di frutta e verdura, così come dimostrato da una ricerca dell’unione nazionale consumatori di cui abbiamo recentemente parlato nel nostro blog) ma si rendono necessarie anche scelte politiche locali e nazionali in difesa delle risorse naturali.

Come azienda, noi di Gullino, abbiamo scelto di produrre a residuo zero o secondo tecniche biologiche e ci siamo dotati di tecnologie sostenibili che mirano alla produzione di energie rinnovabili.

Un impegno che deve continuare.

Credit photo

Energia pulita per la nostra terra. Gullino e il fotovoltaico

cimg0940

Amiamo la nostra terra più di ogni altra cosa perché è lei che ci permette di raccogliere frutti buoni e sani, di lavorare, di far girare l’economia del nostro territorio e di essere uno dei fiori all’occhiello del cuneese. Sono questi alcuni dei motivi che ci spingono a rispettarla sempre più, avviando azioni mirate a limitare le immissioni di CO2, SO2, e NOX. Per questo sui nostri capannoni aziendali abbiamo installato ben 5 impianti fotovoltaici che ci consentono di produrre  circa 1.8 MWh all’anno di energia pulita, in grado di soddisfare il 30% del fabbisogno.

Un nuovo studio, intitolato “A high-resolution geospatial assessment of the rooftop solar photovoltaic potential in the European Union”, calcola che 1/4 del fabbisogno di elettricità dell’Europa potrebbe essere coperto proprio dal fotovoltaico su tetti e l’Italia sembra essere proprio fra i Paesi con il maggior potenziale in tal senso. L’analisi tenta di calcolare copia_di_cimg0751qual è il reale potenziale del fotovoltaico su tetto in Europa, utilizzando i dati geospaziali, quelli catastali e correlandoli grazie al machine learning (apprendimento automatico) e fornendo una valutazione affidabile della potenziale produzione di elettricità da fotovoltaico, con una risoluzione spaziale di soli 100 metri. Le potenzialità, secondo lo studio, sono decisamente elevate. I ricercatori hanno infatti valutato che i tetti dell’Ue potrebbero potenzialmente produrre 680 TWh di elettricità solare ogni anno (che rappresentano il 24,4 per cento del consumo attuale di elettricità), due terzi dei quali a un costo inferiore alle attuali tariffe residenziali.

Tornando ai nostri impianti, noi di Gullino abbiamo scelto esclusivamente prodotti europei mentre gli impianti sono stati tutti realizzati da un’azienda piemontese leader nel settore. L’energia pulita così generata viene utilizzata per confezionare i prodotti che andranno sul mercato, doppiamente sani e rispettosi dell’ambiente.

E’ questo il nostro contributo per salvare il pianeta.

Più info sono disponibili sul nostro sito internet

http://www.gullino.it/it/ambiente

#Futureloversforgenerations

 

Gullino Save the Planet

bbbb

Teniamo moltissimo a far parlare di noi per l’attenzione che dedichiamo, ogni giorno, alla salvaguardia dell’ambiente.

We are very keen to make people talk about us for the attention we dedicate every day to safeguarding the environment.

Sentirsi dire che siamo solo una goccia in un oceano non ci piace molto, perché lo troviamo scoraggiante mentre noi crediamo fortemente nel contributo che arriva dal basso, da chi, come noi, produce ogni giorno e sceglie di farlo con metodi ecosostenibili.

We don’t like being told that we are just a drop in an ocean, because we find it discouraging while we strongly believe in the contribution that comes from below, from those who, like us, produce every day and choose to do it with eco-sustainable methods.

copia_di_cimg0751Per questo abbiamo scelto di produrre bio e di ricavare energia pulita dal sole.

For this reason we have chosen to produce bio and to obtain clean energy from the sun.

Con il biologico abbiamo fatto una precisa scelta di sostenibilità e qualità, portando sulle tavole dei consumatori un kiwi ed una mela con un basso impatto sul pianeta ed un altissimo impatto sul nostro organismo. L’agricoltura biologica, contrariamente a quella tradizionale, ha un basso impatto sul pianeta. Questo tipo di coltivazione, oltre a consumare meno energia ed emettere meno gas serra, funziona da serbatoio di carbonio: ogni ettaro così coltivato assorbe una tonnellata e mezza di CO2.

With organic we have made a precise choice of sustainability and quality, bringing a kiwi and an apple on the tables of consumers with a low impact on the planet and a very high impact on our body. Organic agriculture, unlike traditional agriculture, has a low impact on the planet. This type of cultivation, in addition to consuming less energy and emitting less greenhouse gases, functions as a carbon reservoir: each hectare cultivated in this way 02_gullino4absorbs a ton and a half of CO2.

Con l’installazione di pannelli fotovoltaici sui nostri stabilimenti, invece, produciamo energia pulita e limitiamo le immissioni in atmosfera di CO2, SO2 e NOX. L’energia che produciamo viene utilizzata per confezionare i prodotti che andranno sul mercato.

With the installation of photovoltaic panels on our plants, however, we produce clean energy and limit the emissions of CO2, SO2 and NOX into the atmosphere. The energy we produce is used to package the products that will go on the market.

Sono due dei nostri grandissimi traguardi raggiunti negli ultimi anni di attività.

These are two of our great achievements in the last years of activity.

More info: www.gullino.it 

Gullino certifica a pieno la qualità

certificazioni_linguistiche_geo

Il panorama delle certificazioni agroindustriali è ampio e dispersivo per i non addetti ai lavori, eppure ogni amante del kiwi Gullino dovrebbe conoscere il tipo di scelte che sono alla base di un prodotto succoso e delizioso, sempre pronto a condire le nostre tavole di bontà e squisitezza.

La genuinità dei prodotti Gullino è il frutto di anni di lavoro, spesi a ricercare la perfezione di una coltivazione biologica, a garantire la tracciabilità dei prodotti, a coltivare, raccogliere e distribuire nel rispetto dell’ambiente circostante e in modo conforme a norme, direttive e disciplinari di settore.

slide-certificazioniGullino ha scelto di certificare tutti i suoi prodotti per comunicare meglio con tutti i principali attori della filiera ortofrutticola.

Le aziende agricole sono tutte certificate GlobalGap, in quanto rispettano i seguenti requisiti:

  • Salute, sicurezza e welfare dei lavoratori
  • Tutela e conservazione dell’ambiente
  • Gestione dei rifiuti e residui aziendali e loro riutilizzo
  • Tracciabilità
  • Gestione consapevole degli OGM e del materiale di propagazione
  • Gestione del suolo e della fertilizzazione
  • Gestione delle risorse idriche e irrigazione
  • Difesa integrata delle colture e corretto utilizzo dei fitofarmaci
  • Gestione della raccolta e manipolazione dei prodotti in condizioni controllate di igiene e qualità

Gullino, inoltre, produce nel rispetto dello standard  Tesco Nurture, essenziale per chi  rifornisce la catena distributiva inglese. Questo standard promuove e richiede l’applicazione delle buone pratiche agricole integrate con aspetti di sicurezza e salute dei lavoratori, igiene e sicurezza dei prodotti alimentari, rispetto dell’ambiente, della flora e della fauna selvatiche, riduzione e riutilizzo dei rifiuti e degli inquinanti, razionalizzazione ed ottimizzazione dell’utilizzo dell’acqua e delle fonti di energia non rinnovabili. Anche questo, infatti, è il nostro modo di porci in maniera responsabile nei confronti dell’ambiente.

Le aziende Tetto Bernardo e Gullino Attilio aderiscono anche allo standard GRASP per le politiche sociali rivolte ai dipendenti.

come_lavoro_1_rid_al_68 Non mancano altre certificazioni quali la GSFS (Global standard for food safety), certificazione dei processi produttivi  nella fase di magazzino richiesta dalle grandi catene anglosassoni, e IFS (International Food Standard), certificazione di filiera richiesta dalla distribuzione tedesca.

Gullino, infine, è registrata sulla piattaforma SEDEX che non è uno standard, né un codice di condotta, né una certificazione bensì un’organizzazione senza scopo di lucro con il compito di indurre le catene distributive a migliorare sempre più aspetti di etica professionale. Con SEDEX vi è una veloce condivisione e visualizzazione di informazioni sulle norme in materia di lavoro, salute e sicurezza, ambiente e etica professionale.

Di seguito tutte le certificazioni di Gullino, conquistate negli anni con caparbietà e determinazione. Per ogni ulteriore approfondimento vi consigliamo di visitare il sito, cliccando qui.

Gullino e l’ambiente. Gullino and environment.

kiwi-1311732_960_720

Gullino da anni è impegnata nella valorizzazione delle risorse energetiche pulite. Per questo ha scelto di alimentare i propri stabilimenti con impianti fotovoltaici di nuova generazione. Il vantaggio c’è e si vede. Impatti ambientali ridotti in termini di sfruttamento della rete elettrica nazionale e più rispetto per l’ambiente, grazie alla sensibile riduzione di CO2, SO2 e NOX, tra i principali inquinanti dell’aria.

Gullino uses clean energy resources.In company electricity is supplied by solar panels. There is the advantage. More respect for the environment and reducing CO2, SO2 and NOX emissions. In fact these gases pollute the environment.cimg0940

Con questo importante intervento Gullino produrrà circa 1.8 MWh all’anno di energia pulita, in grado di soddisfare il 30% del fabbisogno totale richiesto dalla produzione e lavorazione di kiwi.

Gullino produces about 1.8 MWh of green energy for one years and satisfies 30% of the total needs of the company for kiwi’s production.

Scegliere un kiwi Gullino vuol dire mangiar sano rispettando la natura. Ma non solo.

La famiglia Gullino ha selezionato ditte fornitrici del fotovoltaico con particolare cura, affidandosi prevalentemente a leader del settore “vicini di casa”, ossia aziende squisitamente piemontesi. La scelta è stata quella di valorizzare l’economia locale, quale messaggio per tutto il territorio di fiducia nelle potenzialità produttive del Piemonte.

savethe planetChoose a kiwi Gullino means eat healthy and respect nature. The Gullino family prefers to work with local companies, therefore the solar panels were mounted by companies to km 0.

E’ così che sulle tavole di tutto il mondo giunge un kiwi buono e sano, che si fregia di un logo d’eccezione, che racconta la nuova mission di Gullino: salvare il pianeta.

So Gullino encreasing the local economy. A new mission for a kiwi: save the planet.

Intervista a Gianfranco Sorasio di eViso – Energie del Monviso

future-431270_960_720

La scorsa settimana siamo andati ad intervistare Gianfranco Sorasio. Ceo di eVISO – Energie del Monviso che ci ha parlato del lavoro che svolge eVISO e del lavoro svolto per rendere Gullino un’azienda 100% attenta al rinnovabile.

1 Gianfranco in cosa consiste il suo lavoro? Sono l’amministratore delegato della società eVISO, nata pochi anni fa a Saluzzo con l’obiettivo di rendere più competitive le imprese tagliando gli sprechi ed ottimizzando l’efficienza aziendale. La nostra piattaforma digitale di analisi BIG DATA, suggerisce all’imprenditore cosa spegnere, cosa regolare e quali sono i punti di consumo più importanti, mentre le ultime tecnologie di SMART GRID misurano i carichi ed avvertono i tecnici in caso di anomalie, aumento di consumi e penali. In sostanza, aiutiamo le aziende a tagliare la bolletta indicando quando e quali consumi possono essere eliminati o mitigati. Nel 2015, il parco clienti eVISO ha ridotto i consumi oltre il 9% grazie ad azioni mirate, suggerite dai nostri software e dall’ufficio tecnico. Alcune aziende hanno ridotto fino al 28% i consumi!

10372501_215459651957635_4686518947652943390_n

2 Come è cambiato negli anni la produzione di energia e qual è il suo rapporto con le fonti rinnovabili? Le fonti rinnovabili hanno un ruolo rilevante nel panorama Italiano. L’energia fotovoltaica ha cambiato radicalmente il profilo di costo dell’energia: 10 anni fa il picco del costo era all’ora di pranzo, oggi è dopo cena, verso le 21. L’autoconsumo è un secondo tassello che ha permesso al consumatore, in passato obbligato a subire prezzi e condizioni del fornitore di Stato, a introdurre un elemento di elasticità nel sistema, producendo almeno parte dell’energia consumata in modo autonomo. Le aziende che hanno investito in impianti di produzione in autoconsumo sono state visionarie perché hanno saputo congelare un costo variabile trasformandolo in un asset aziendale.

3  Nel 2011 è stato premiato a Lisbona dal Principe del Galles? Ci racconta questa Esperienza? Nel biennio 2008 – 2010 l’azienda portoghese WS Energia SPA, di cui ai tempi ero il direttore insieme all’Ing. Wemans, è stata premiata sia dalle banche, come miglior azienda del settore elettrico in Portogallo, sia dal mercato essendo l’azienda leader in Europa nella produzione e distribuzione di concentratori solari. La posizione di leadership a livello di sviluppo di ottica e moduli fotovoltaici per concentrazione ci ha portato a lavorare con i migliori centri ricerca del Regno Unito. Nel 2010 il Principe Carlo d’Inghilterra ha premiato l’eccellenza con il premio “Global Partnership award” per la miglior innovazione tecnologica sviluppata da un’impresa portoghese e proposta nel Regno Unito. La cerimonia presieduta dal Principe, era inserita nel piano dei festeggiamenti relazionali per il centenario della UK Trade Investment, entità associata all’Ambasciata e dedicata all’internazionalizzazione dell’economia inglese. L’evento è stato molto emozionante. Avremmo dovuto incontrare il Principe in separata sede e poi lui stesso ha cambiato il protocollo e consegnato il premio personalmente durante la cerimonia del centenario: durante un discorso di circa 3 minuti ha puntualizzato come la nostra iniziativa imprenditoriale e le famiglie “Sorasio” e “Wemans” dovessero essere prese come esempio di innovazione, tecnologia e internazionalizzazione. Quando ci penso non mi sembra vero.

i_187bea15fc

4 Ci spiega qual è il punto di forza del Progetto eVISO? Le piccole e medie imprese scelgono eVISO per molteplici ragioni. Siamo il fornitore di energia più veloce ad attivare i servizi accessori: ad esempio la pratica di attivazione di un nuovo contatore viene svolta in 60 minuti rispetto alle decine di giorni della concorrenza. Il nostro servizio clienti è ineguagliabile: con noi zero conguagli e attenzione continua. Inoltre proponiamo la miglior offerta sugli strumenti di efficienza energetica con vari servizi gratuiti come le allerte per aumento di consumi, allerte per energia reattiva, report mensili su andamento consumo.

5 Cosa dovrebbero fare le amministrazioni locali per favorire il proprio profilo green? Qual è il rapporto che coltivate con il territorio saluzzese? Il rapporto con il territorio saluzzese è strettissimo: siamo nati come azienda del territorio e uno dei nostri obiettivi è quello di portare ricchezza e lavoro nelle nostre zone, aiutando le aziende a risparmiare e investendo sulle persone di talento. Abbiamo raddoppiato il numero di persone impiegate nell’ultimo anno, e entro il 2016 inseriremo 28 nuovi operatori commerciali nella nostra rete vendita.

Le amministrazioni locali stanno dimostrando di essere consapevoli della tecnologia e stanno già investendo in tal senso sostituendo le lampade con i LED o effettuando interventi di efficienza: le potenzialità di risparmio sono tantissime, e i benefici per l’ambiente e per le tasche dei cittadini sono facilmente riscontrabili.

6 Progetti futuri a cui state lavorando? Il nostro dipartimento Energy Efficiency lavora continuamente a progetti di sviluppo e ricerca. Il 29 ottobre dell’anno scorso la Comunità Europea ha inserito la eVISO nella Champions League delle aziende più innovative in Europa. La tecnologia ZEUS 2.0: eBRAIN, sviluppata dalla eVISO, è ora nella lista dei modelli di business altamente innovativi, con le maggiori potenzialità di crescita a livello globale, e con chiare basi per modificare radicalmente l’ecosistema ed il mercato nei quali opera.

La piattaforma ci permetterà di fornire energia e servizi di eccellenza ad oltre 50.000 clienti e allo stesso tempo di acquistare energia dalle migliaia di impianti a fonte rinnovabili distribuiti sul territorio italiano ed europeo.

7 Ecostostenibile vuol dire? (3 aggettivi per definire la sua idea di ecosostenibilità)

Ecosostenibilità in azienda vuol dire impegnarsi attivamente per eliminare i processi che utilizzano energia senza produrre ricchezza, vuol dire integrare le fonti di energia rinnovabili nei processi aziendali e senza dubbio vuol dire trasmettere all’esterno il messaggio che questi valori sono importanti e sostenibili.

8 Cosa prevede da qui a 5 anni per il settore delle rinnovabili? In 5 anni il settore delle rinnovabili è stato radicalmente modificato con l’ingresso della tecnologia fotovoltaica, nello specifico l’introduzione nel mercato di moduli ed inverter con costi di produzione che sono stati tagliati dell’80% in 5 anni. Nei prossimi 5 anni saranno le tecnologie digitali a cambiare nuovamente il paradigma di gestione dell’energia, permettendo l’integrazione efficiente di tutte le fonti rinnovabili nei paradigmi esistenti.

9 Gullino a partire dal 2016 è diventata partner energetico “eVISO – Energie del Monviso” la fornitura di elettricità “100% rinnovabile. Cosa vuol dire questo per il territorio e in che modo dovrebbe stimolare altre realtà produttive locali?

Gullino si è dimostrato da sempre attento alla sostenibilità. Sono stati tra i primi a capire l’importanza dell’autoproduzione e ad investire sul fotovoltaico in autoconsumo. Nel 2013 sono stati tra i primissimi ad intuire l’impatto delle tecnologie di efficienza energetica proposte dalla eVISO ed in questi ultimi 3 anni hanno saputo investire ottimizzando in modo fortissimo le loro già moderne strutture. Il marchio 100% rinnovabili, il passo più recente, dimostra nuovamente la capacità di Gullino di intuire nuove tendenze di mercato rendendo visibile a tutti, clienti, fornitori e stakeholders il loro impegno verso la sostenibilità e permettendogli di conquistare nuove opportunità su mercati internazionali.

L’esempio dato dal gruppo Gullino è importantissimo per mostrare alle imprese che è possibile “fare impresa” salvaguardando la sostenibilità ambientale e differenziandosi dalla concorrenza. Gullino Gorup ha dimostrato nuovamente di avere una leadership forte e decisionale, legata alle tradizioni e allo stesso tempo consapevole delle opportunità offerte dalla nuove tecnologie e dalle nuove tendenze. Complimenti, sono poche le ditte in grado di affrontare il passaggio generazionale mantenendo una leadership così forte!

10 Come si vede tra 10 anni?

Le tecnologie digitali hanno dimostrato di poter cambiare in pochi anni l’ecosistema in cui operano. I prossimi anni saranno decisivi per il sistema elettrico europeo. La Comunità Europea ha confermato che la tecnologia sviluppata da eVISO ha la potenzialità per modificare l’ecosistema e ci ha inseriti nella Champions League delle aziende più innovative. Giocheremo la nostra partita impegnandoci a fare il nostro meglio crescendo sul territorio, con il territorio.