Tag Archivio: fruit

Frullato con kiwi, pesca gialla, carota e limoncello

3

Un frullato dal gusto unico, quello realizzato dalla nostra food blogger questa settimana.

Abbiamo abbinato al kiwi, dal noto sapore dolce-acidulo, la carota e la pesca gialla, decisamente più dolci.

Il frullato che vi proponiamo è decisamente nutriente e fresco .

Start.

1

Difficoltà semplice
Tempo di preparazione 00:10
Ingredienti per 2 amici
  2 kiwi Gullino1 carota1 pesca gialla

30 ml di limoncello con limone di Sorrento igp

zucchero di canna q.b.

E’ sufficiente tagliare la frutta in pezzi grossolani, privandola della buccia.

2

Inserire tutto nel mixer, aggiungendo il limoncello di Sorrento igp e zucchero di canna a piacere.

Non adatto ai bambini ma non eccessivamente alcolico, questo frullato vi delizierà nei momenti di relax.

Buona estate amici!

3

 

Il Frullato a pois con kiwi e melone di pane

ghfgh

Questa settimana vi proponiamo un frullato fresco, ideale per la colazione o la merenda.

Noi abbiamo pensato di realizzarlo senza alcol, ma un’aggiunta di vodka liscia potrebbe essere molto gradita.

La ricetta è semplice. Ciò che fa la differenza sono le quantità dei singoli ingredienti. Se volete che venga buono come il nostro, seguiteci meticolosamente.2

Start!

Difficoltà semplice
Tempo di preparazione 00:10′
Ingredienti per 2 amici

2 kiwi Gullinomezzo melone di pane

20 ml di succo di arancia rossa

ghiaccio q.b.

zucchero di canna q.b.

Iniziate tagliando i vari frutti in pezzi grossolani. Il mixer farà il resto.

1

Una volta tagliati i kiwi ed il melone, versate tutto nel mixer ed aggiungete succo di arancia rossa e ghiaccio. Zucchero di canna a volontà, in base al vostro gusto.

Considerate che il melone di pane e kiwi sono due gusti già in equilibrio fra di loro (uno più dolce l’altro più acido), pertanto lo zucchero andrà dosato in base a quanto dolce vorrete il vostro frullato.

Non vi resta che curare la presentazione generale e servire. Non trovate che sia davvero un frullato a pois?

evidence 1

Noi abbiamo inserite tre foglioline di menta, per rinfrescare e decorare.

Buona estate con Gullino.

 

Frutta e verdura nel frigo dello chef migliore del mondo: Massimo Bottura

INSIDE

Siamo tutti voyeur del cibo. Da anni spopolano in tv programmi televisi dedicati al food, all’alimentazione, alle cucine da incubo, ai segreti dei grandi chef.

In Europe and America we watch many television programs on cooking.

L’ultima trovata è un libro, scritto da Adrian Moore in collaborazione con la fotografa Carrie Solomon, con il quale le due autrici hanno “spoilerato” il frigo di alcuni fra gli chef più famosi del mondo, dando alla luce una pubblicazione Taschen dal titolo “Inside Chefs’ Fridges Europe – I grandi chef aprono il frigo di casa“. Noi di Gullino vogliamo parlarvi del frigo dello chef italiano più famoso al mondo: Massimo Bottura.

Adrian Moore and Carrie Solomon wrote a book on the refrigerator of the most famous chefs in the world. The title is “Inside Chefs’ Fridges Europe – I grandi chef aprono il frigo di casa“. Gullino speaking to you of the Italian chef Massimo Bottura.

E’ un frigorifero ricco di frutta e verdura quello di  Massimo Bottura, chef dell’ “Osteria francescana” di Modena – tre stelle Michelin – eletta da poco a New York miglior ristorante al mondo.

Massimo in the fridge has fruit and vegetables. 

Non resta che sbirciare insieme nel suo frigo …

Let’s look together in her fridge … 

image

Credit photo

Credit photo

Credit photo

Frozen Drink con Vodka, Kiwi e Mirtillo

8

Con l’arrivo dell’estate crescono le occasioni di socializzazione fra amici. Non c’è niente di meglio di un frozen drink a base di kiwi. Fresco, nutriente e molto … social.

Ecco come procedere nella preparazione:

1

Difficoltà media
Tempo di preparazione 00:20′
Ingredienti per 4 amici
  Kiwi Gullino: 4Mirtilli neri: 50 grammi

Zucchero di canna: q.b.

Succo di mela verde: q.b.

Vodka: q.b.

Tagliate i kiwi gullino in pezzi e dividete in due parti i mirtilli neri

2

3

 

inserite i kiwi ed i mirtilli nel mixer (ricordate che è necessaria la funzione trita ghiaccio) ed aggiungete il succo di mela verde

4

 

a questo punto aggiungete ghiaccio e zucchero di canna

6

 

 

non resta che dare spazio e libero sfogo alla vodka. Noi abbiamo iniziato con un aggiunta di 40 ml ma per fare in modo che tutto il corteo di ingredienti sia ben equilibrato non resta che assaggiare

5

 

A questo punto il vostro frozen drink è pronto, da bere rigorosamente in compagnia.

Buona, fresca e dolce estate dallo staff di Gullino.

8

 

 

 

 

 

Insalata estiva con kiwi e peperone

kiwi pepe

L’estate è alle porte, per questo vi proponiamo una ricetta fresca e gustosa: insalata di kiwi e peperone.

Cominciamo con gli ingredienti

Difficoltà semplice
Tempo di preparazione 00:15′
Ingredienti per 2 commensali
  Peperone crudo: 1Olio extravergine di oliva : q.b.

Kiwi Gullino: 2

Fave: 2 baccelli

Pera: 1

Lattuga: 4 foglie

Mela: 1

Mais: q.b.

Disponete tutti gli ingredienti sul tavolo e predisponetevi al taglio di ognuno di essi

1

 

Tagliate la mela a cubetti, il peperone e la pera a filetti, il kiwi a rondelle. Pulite le fave privandole del baccello e della buccia

2 3

 

Riempiendo i bordi di un piatto piano disponete a raggiera i peperoni e le pere, in modo alternato, fino a formare una corona

4

Disponete al centro del piatto l’insalata ed accomodate su di essa le mele tagliate a dadini ed il mais. Ai bordi del piatto sistemate le fettine di kiwi e non dimenticate di decorare i filetti di pera con mais e fave sbucciate.

Il vostro piatto estivo e fresco è pronto. Aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva.

Un consiglio? Non salate l’insalata. L’effetto voluto è quello della frutta che domina sulla verdura, che è solo di accompagnamento.

5

 

Buon appetito da Gullino.

Norvegia: il kiwi costa meno

14aa435

In un momento come quello odierno in cui i produttori di kiwi lamentano l’eccessivo abbassamento dei prezzi da parte della concorrenza, sostenere che per “vendere di più” il frutto dovrebbe costare meno, sembra una provocazione rivolta alle imprese. Eppure in Norvegia la catena Kiwi è riuscita a far diventare questo sogno una realtà, senza intaccare i produttori.

pluss (1)Tutto è iniziato nel 2007 quando la catena di supermercati norvegesi Kiwi ha improvvisamente ridotto i prezzi di frutta e verdura del 15% (esattamente il valore della loro iva), facendosi promotrice di una campagna volta alla sensibilizzazione della politica locale per far si che anche il costo di frutta e verdura si abbassasse definitivamente, in virtù del valore salutare che possiedono gli elementi della terra. Kiwi ha continuato su questa strada notando che il fatturato cresceva in modo proporzionale a questo abbassamento dei costi.

Kristine Aakvaag Arvin, direttrice della comunicazione aziendale, spiega che l’obiettivo della catena di supermarket è quello di sostenere la salute dei consumatori. Per vendere di più ha anche modificato il posizionamento in store dei prodotti vegetali: non più in fondo a tutto, come accade nella maggior parte dei supermercati, ma all’ingresso, dove sono più visibili ed acquistabili.

A geKiwinnaio di quest’anno la svolta con il programma fedeltà Kiwi Pluss che offre ai clienti uno sconto del 7,5% su tutta la frutta e la verdura. Le vendite sembrerebbero già aumentate del 20% grazie agli acquisti con la carta fedeltà, collegata al conto corrente del cliente. La Norvegia ha una popolazione di 5 milioni di abitanti e finora hanno aderito al programma fedeltà 600.000 consumatori. Possiamo dire che l’iniziativa è decisamente popolare!

Ma è bene specificare che a prezzi inferiori per i clienti non corrispondono prezzi asciugati per i produttori. La Kiwi ha sostenuti gli sconti utilizzando il budget dell’area marketing; per meglio intenderci quello che ogni azienda spende per la comunicazione e il lancio dei prodotti. In questo modo i produttori continuano a vendere ai prezzi di sempre, il supermarket aumenta i suoi fatturati e il cliente risparmia preservando la propria salute.

Credit photo 

Il kiwi come cosmetico naturale

detail-1364581_960_720

Con l’arrivo della primavera siamo tutti più affaticati e anche la nostra bellezza ne risente. Quelle fastidiose occhiaie che circondano il nostro sguardo e ci rendono meno comunicativi, devono trovare un rimedio. Il trucco copre ma non risolve mentre noi di Gullino abbiamo trovato per i nostri lettori un rimedio naturale, economico e fresco: il kiwi.

In spring we are tired and we have eyes socket. Gullino has a solution for all readers. It’s a natural and economical remedy: his name is kiwi.

cosmetics-1367782_960_720Non è un’esagerazione sostenere che questo miracoloso frutto apporti mille benefici. Da oggi il kiwi è utilizzato anche per far scomparire o ridurre le occhiaie che sono il frutto di stress, ritmi stancanti, cattiva alimentazione o allergie.

Stress, allergies, tiring rhythms, poor diet create a eyes socket and kiwi is a solution.

Il kiwi è un ottimo alleato nella lotta contro le occhiaie perché ricco di vitamine e nutrienti. Riduce le infiammazioni, distende la pelle e si applica sugli occhi come faremmo con il più noto cetriolo. E’ sufficiente tagliarlo a fettine e lasciarlo adagiarsi sui nostri occhi …  per uno sguardo che non avrà eguali!

The kiwi is rich in vitamins and nutrients therefore he eliminates eyes socket. Apply to the eyes as a cucumber.

Ma non finisce quì. Il mondo della frutta è da sempre un alleato della bellezza. Al posto del kiwi possiamo usare anche mela verde, camomilla, menta e patata.

Also the potato, apple, chamomile and mint eliminate eyes socket because the fruit always helps.

Stitichezza a suon di kiwi!

tattoos-489062_960_720

E’ ormai noto ad ogni lettore del nostro blog quanto l’amato kiwi sia benefico per l’intero organismo.

We know that the kiwi is good for our body.

Abbiamo scritto più volte nella sezione “health” del blog in merito alle sue proprietà miorilassanti, antiossidanti e digestive. Molti scelgono il frutto verde per favorire anche altre funzioni, fra le più delicate di questi tempi, come la stitichezza.

In the health page on our blogkiwi-1402850_960_720 we wrote many times on the kiwi’s beneficial properties: muscle relaxant, antioxidant and digestive.

Disfunzione sempre più diffusa e annoverata fra i disturbi psicosomatici per eccellenza di questo secolo, la stipsi si può affrontare anche con un kiwi, frutto dall’eccezionale azione lassativa. Il potassio contenuto in questo frutto ha un effetto miorilassante che attenua lo stress fisico causato dalla stitichezza, mentre l’alto contenuto di pectina ne fa un ottimo probiotico naturale.

Constipation is also a psychosomatic disorder that you can solve with a kiwi. Kiwi has a laxative effect, it is a muscle relaxant and he helps to solve the physical stress. Also  he contains pectin which is a natural probiotic.

Se è davvero così, perché ricorrere ai farmaci?

So before using the medicines we try to eat a kiwi.

I 4 Principi dell’Agricoltura Biologica.

_mg_8098

The 4 Principles of Organic Farming.

L´Agricoltura Biologica è un metodo di coltivazione basato esclusivamente sull’impiego di sostanze naturali. Se scegli il biologico sai che il prodotto che acquisti non è stato coltivato utilizzando sostanze chimiche di sintesi (diserbanti, insetticidi, concimi) ed  organismi geneticamente modificati (OGM). Noi di Gullino abbiamo scelto di aderire ai 4 principi dell’agricoltura biologica per garantirvi kiwi sani e nutrienti.

Organic farming only uses natural substances. Doesn’t use chemicals subastances (insecticides, fertilizers, herbicides and OGM). Gullino follows the four principles of organic farming to produces healthy kiwi.

Teniamo al principio del benessere evitando additivi chimici nel rispetto del suolo, delle piante e degli animali presenti. Garantiamo il principio dell’ecologia, piantando nello stesso terreno ditrees-790220_960_720verse colture, a rotazione, e sfruttando quelle piante che richiamano i predatori naturali dei parassiti in modo da mantenere e migliorare la qualità dell’ambiente e preservarne le risorse.  Rispettiamo il principio di equità pertanto crediamo nella giustizia sociale che assicura pari opportunità a tutti: lavoratori, fauna, flora ed azienda. Valorizziamo il principio di precauzione producendo in modo prudente e responsabile per proteggere la salute delle generazioni presenti e future.

We guarantee the principle of well-being and we respect the plants, ground and animals. We believe in the principle of ecology  and we respect the equity’s principle to give equal opportunities to all. Finally, we are attentive to the precautionary principle for a welfare of future generations.

I nostri kiwi ti amano e ti garantiscono benessere e qualità certificata.

Our kiwi love you and guarantee well-being and quality certified.

“]

The unexpected fruit with low sugar.

peach-698592_960_720

Ve lo abbiamo chiesto con un sondaggio la scorsa settimana, nell’articolo dedicato ai valori nutrizionali del kiwi. Adesso vi rispondiamo. Fra il kiwi, la pesca, l’avocado, la banana ed il fico qual è il frutto più ipocalorico? Forse il più insospettabile.
La pesca. Succosa e dolcissima, tradisce il palato spacciandosi per frutto proibito alle diete, ma è decisamente uno dei più poveri di zuccheri. La pesca è il frutto estivo per eccellenza e con sole 27 calorie in 100 grammi, si aggiudica il ruolo di frutto ideale per la prova costume. Alla pesca si accompagna il kiwi con le sue sole 61 calorie. Peccato che i due frutti abbiano diverse stagionalità e siano difficili da abbinare.

Per altri gustosi abbinamenti con il kiwi visita il nostro blog nella sezione “ricette”.

Continua a leggere

1 4 5 6