Tag Archivio: kiwi

Stitichezza a suon di kiwi!

tattoos-489062_960_720

E’ ormai noto ad ogni lettore del nostro blog quanto l’amato kiwi sia benefico per l’intero organismo.

We know that the kiwi is good for our body.

Abbiamo scritto più volte nella sezione “health” del blog in merito alle sue proprietà miorilassanti, antiossidanti e digestive. Molti scelgono il frutto verde per favorire anche altre funzioni, fra le più delicate di questi tempi, come la stitichezza.

In the health page on our blogkiwi-1402850_960_720 we wrote many times on the kiwi’s beneficial properties: muscle relaxant, antioxidant and digestive.

Disfunzione sempre più diffusa e annoverata fra i disturbi psicosomatici per eccellenza di questo secolo, la stipsi si può affrontare anche con un kiwi, frutto dall’eccezionale azione lassativa. Il potassio contenuto in questo frutto ha un effetto miorilassante che attenua lo stress fisico causato dalla stitichezza, mentre l’alto contenuto di pectina ne fa un ottimo probiotico naturale.

Constipation is also a psychosomatic disorder that you can solve with a kiwi. Kiwi has a laxative effect, it is a muscle relaxant and he helps to solve the physical stress. Also  he contains pectin which is a natural probiotic.

Se è davvero così, perché ricorrere ai farmaci?

So before using the medicines we try to eat a kiwi.

TTIP: una riflessione sul comparto agroalimentare

ttip_vilsack

Si sta parlando moltissimo di un accordo internazionale di grande rilevanza: il patto transatlantico, meglio detto TTIP. Questi consiste in un negoziato fra l’Unione Europea e gli
USA al fine di raggiungere un accordo per il commercio e gli investimenti, creando la maggiore zona di libero interscambio commerciale del pianeta, con circa 8 milioni di consumatori. Ciò vuol dire che se l’accordo andasse in porto, fra Europa e USA si potrebbe commercializzare senza le attuali barriere (tariffarie e non tariffarie).

Per meglio intenderci, è una questione che a noi di Gullino, come azienda dedita all’export, interessa moltissimairplane-465619_960_720o. Per alcuni sostanziali motivi. Il prodotto alimentare europeo attualmente è monitorato da un principio di precauzione. La nostra frutta, ad esempio, rispetta degli standard qualitativi che garantiscono la totale assenza di rischio per la salute di chi se ne ciba. Intendiamoci meglio: i nostri prodotti sono OGM free, biologici e quindi liberi da pesticidi, diserbanti e insetticidi dannosi. Fra i nostri produttori annoveriamo anche piccoli coltivatori che praticano agricoltura sostenibile. I prodotti nord americani possono garantirci la stessa qualità?  Come sarà possibile integrare le componenti chimiche consentite in Europa con quelle, di gran lunga più numerose, consentite negli USA?

E’ questa la domanda che ci stiamo ponendo, alla luce del fatto che in USA non vi è nessun principio di precauzione, pertanto gli agroalimenti pompati con residui chimici sono considerati sicuri fino a prova contraria; come dire “vediamo prima l’effetto che fa  e ritiriamo dal mercato ciò che non ha funzionato”. Eppure se l’accordo andasse in porto nella forma attuale potremo scambiare liberamente prodotti sui quali sono stati utilizzati, ad esempio, pesticidi dall’uso non consentito in Europa (si stima che siano 82 i tipi di pesticidi vietati dall’Unione Europea e consentiti negli USA).

Ci lasciamo con una domanda: c’è il rischio che il prodotto agroalimentare europeo si confonda nel mercato senza dazi in cui tutto, proprio sano, non è?

Credit featured image

Insalata detox di Agretti e Kiwi Gullino

feat
Difficoltà media
Tempo di preparazione 00:30′
Ingredienti per 4 commensali
  Agretti o Barba dei frati: 2 mazzetti

Olio extravergine di oliva : q.b.

Kiwi Gullino: 4

Limone bio: 1 (succo e buccia)

Sale fino: q.b. 

Gli agretti (detti anche “barba dei frati”) sono una verdura fresca, delicata, che non va conservata a lungo in frigorifero. Contengono potassio, caroteni e diverse vitamine ed in questa versione, altamente detox con aggiunta di Kiwi Gullino, buccia e succo di un limone bio, sono diuretici, rimineralizzanti e depurativi. Il giusto mix per arrivare in perfetta forma all’estate, rispettando stagionalità e freschezza. Continua a leggere

I 4 Principi dell’Agricoltura Biologica.

_mg_8098

The 4 Principles of Organic Farming.

L´Agricoltura Biologica è un metodo di coltivazione basato esclusivamente sull’impiego di sostanze naturali. Se scegli il biologico sai che il prodotto che acquisti non è stato coltivato utilizzando sostanze chimiche di sintesi (diserbanti, insetticidi, concimi) ed  organismi geneticamente modificati (OGM). Noi di Gullino abbiamo scelto di aderire ai 4 principi dell’agricoltura biologica per garantirvi kiwi sani e nutrienti.

Organic farming only uses natural substances. Doesn’t use chemicals subastances (insecticides, fertilizers, herbicides and OGM). Gullino follows the four principles of organic farming to produces healthy kiwi.

Teniamo al principio del benessere evitando additivi chimici nel rispetto del suolo, delle piante e degli animali presenti. Garantiamo il principio dell’ecologia, piantando nello stesso terreno ditrees-790220_960_720verse colture, a rotazione, e sfruttando quelle piante che richiamano i predatori naturali dei parassiti in modo da mantenere e migliorare la qualità dell’ambiente e preservarne le risorse.  Rispettiamo il principio di equità pertanto crediamo nella giustizia sociale che assicura pari opportunità a tutti: lavoratori, fauna, flora ed azienda. Valorizziamo il principio di precauzione producendo in modo prudente e responsabile per proteggere la salute delle generazioni presenti e future.

We guarantee the principle of well-being and we respect the plants, ground and animals. We believe in the principle of ecology  and we respect the equity’s principle to give equal opportunities to all. Finally, we are attentive to the precautionary principle for a welfare of future generations.

I nostri kiwi ti amano e ti garantiscono benessere e qualità certificata.

Our kiwi love you and guarantee well-being and quality certified.

“]

Insalata estiva di Riso Venere e Kiwi Gullino

12493582_10201202302735828_665416575616612000_o
Difficoltà Semplice
Tempo di preparazione 00:20′
Ingredienti per 4 commensali
  8 Kiwi Gullino verdi100 gr Feta fresca1.5 l Brodo vegetale250 gr Riso Integrale Venere 2 Lime, buccia e succo

Olio extravergine d’oliva

Sale q.b.

Melograno q.b.

Ananas baby q.b.

 

Questa insalata di riso integrale nero, noto come Venere, indicata per contrastare la calura estiva, è molto facile da preparare, si conserva per qualche giorno e può essere consumata tranquillamente in spiaggia.

Procedimento:

Cuocere il riso nel brodo vegetale (filtrato e bollente) ed aggiustare di sale. Nel frattempo pulire i kiwi, tagliarli a dadini e tenere da parte.

10258803_10201202305815905_8381354104764516274_o (1)

Aggiungere la feta a dadini.

12493459_10201202306455921_4952994693445989206_o

Una volta cotto il riso, lasciarlo intiepidire e comporre il piatto come in foto oppure da vera insalata amalgamare delicatamente tutti gli ingredienti, condire con un filo d’olio evo, il succo dei lime e servire.

12471345_10201202305775904_4963401847498659650_o

12471856_10201202303815855_5642415745319721483_o 12471899_10201202305135888_6725864466672825752_o 12525140_10201202304935883_4827818885988265025_o 12465883_10201202303855856_1711016079734580062_o 12493573_10201202303775854_8983739374514405504_o 12471858_10201202303735853_7563904291381673416_o

 

Gullino loves Moms

12697316_10201290036849126_5465252475774644004_o

Oggi 8 maggio festeggiamo la mamma, una figura a cui noi di Gullino siamo soliti dedicare molte attenzioni. Oggi la mamma si celebra in diverse parti del mondo e l’origine di questa festa ha radici diverse in ogni Paese.

Sin dall’antica Grecia la figura della mamma si celava dietro i festeggiamenti per la dea Rea, madre di tutti gli dei. Gli antichi romani sceglievano la divinità Cibele, generatrice della Natura e quindi madre di ogni cosa.

In Inghilterra questa festa sin dall’inizio è stata legata al ruolo di collante della figura materna. Originariamente il “Mothemother-1039765_960_720r’s Day” era l’occasione per dare un giorno di riposo dal lavoro ai figli lontani dalle madri e ricongiungersi in famiglia.

Intanto noi oggi auguriamo buona festa della mamma a tutte le nostre amiche e un generale augurio a tutti coloro che si curano dell’infanzia.

We celebrate Mom, a very important figure. The mother’s day is celebrated in many parts of the world. The origin of Mother’s Day is different in the world. In ancient Greece the mother was a goddess. The same in ancient Rome where coincides with the goddess of nature.

In England this celebration needed to have a day free from work and stay whit family. Here mom unites all.

Gullino loves moms. Happy mother’s day to all and greetings to every caregiver.

The unexpected fruit with low sugar.

peach-698592_960_720

Ve lo abbiamo chiesto con un sondaggio la scorsa settimana, nell’articolo dedicato ai valori nutrizionali del kiwi. Adesso vi rispondiamo. Fra il kiwi, la pesca, l’avocado, la banana ed il fico qual è il frutto più ipocalorico? Forse il più insospettabile.
La pesca. Succosa e dolcissima, tradisce il palato spacciandosi per frutto proibito alle diete, ma è decisamente uno dei più poveri di zuccheri. La pesca è il frutto estivo per eccellenza e con sole 27 calorie in 100 grammi, si aggiudica il ruolo di frutto ideale per la prova costume. Alla pesca si accompagna il kiwi con le sue sole 61 calorie. Peccato che i due frutti abbiano diverse stagionalità e siano difficili da abbinare.

Per altri gustosi abbinamenti con il kiwi visita il nostro blog nella sezione “ricette”.

Continua a leggere

Insalata schizzata Gullino

12493582_10201202302735828_665416575616612000_o
Difficoltà Semplice
Tempo di preparazione 00:20′ 
Ingredienti per 4 commensali
  8 Kiwi Gullino verdi100 gr Feta fresca

1.5 l Brodo vegetale

250 gr Riso Integrale Venere

2 Lime, buccia e succo

Olio extravergine d’oliva

Sale q.b.

Melograno q.b.

Ananas baby q.b.

 

Altra versione di insalata con riso integrale, qualità Venere questa volta resa visivamente un’opera d’arte, perché anche gli occhi vogliono la loro parte.

12471345_10201202305775904_4963401847498659650_o

 

Procedimento:

Cuocere il riso nel brodo vegetale (filtrato e bollente) ed aggiustare di sale. Nel frattempo pulire i kiwi, tagliarne 5 a dadini mentre gli altri 3 frullarli con l’aggiunta di un po’ di olio e filtrarli con un colino, deve risultare una crema liscia ai kiwi che userete, solo alla fine, per “schizzare” il piatto.

12471899_10201202305135888_6725864466672825752_o 12471856_10201202303815855_5642415745319721483_o

 

Una volta cotto il riso, lasciarlo intiepidire, condirlo con il succo dei lime ed un filo d’olio, saggiare di sale e comporre il piatto come in foto, avendo cura di posizionare gli ingredienti in modo artistico; solo alla fine vi divertirete “schizzando” il piatto con la crema dei kiwi; se volete potrete aggiungere dei semi di chia o sesamo nero che richiameranno i semini dei kiwi.

 

 12493573_10201202303775854_8983739374514405504_o 12471858_10201202303735853_7563904291381673416_o 12496412_10201202302855831_7474861027244616469_o   12469403_10201202302895832_1400641638539477154_o

From Hannibal Lecter to Harry Potter, all stars in kiwi format

darlin_kiwi-celebrities18

È proprio vero che con il kiwi possiamo tutto. Oggi il frutto verde ispira l’artista Anthony Chidiac che intaglia a mano i kiwi per farne scaturire molteplici personalità.

darlin_kiwi-celebrities20È lui che scostando la buccia ruvida del frutto fa emergere i volti di personaggi del mondo politico, popculture e fantastico lasciando emergere la vera eclettica identità del kiwi.

It’s true that we can do everything with kiwi. Today the green fruit inspires the artist Anthony Chidiac who carves whit his hands kiwi to make emerge multiple personalities.

Chidiac removes fruit’s tough skin and reveals the faces of the characters,  to see the true identity of kiwi.

Credit photo: http://bit.ly/1OgX0dv

 

1 12 13 14 15