Tag Archivio: saluzzo

Mela e kiwi nella dieta degli sportivi

Senza titolo-1

Gli sportivi che leggono il nostro blog sanno che è molto importante bere tanta acqua, soprattutto nei periodo di allenamento intenso o con l’arrivo delle stagioni calde. Il nostro corpo soddisfa il fabbisogno di acqua non solo con bevendo ma anche alimentandosi con frutta e verdura.

Sportsmen know how to eat healthy. In their diet it’s important to drink lots of water. Fruits and vegetables are ideal.

Ma quale frutta è più indicata nell’alimentazione degli sportivi? Vi rispondiamo subito: arancia, fragola, mirtillo, banana, ciliegia ma sopratutto mela e kiwi. Meglio se biologici.

The fruits most suitable for sportsmen are cherry, orange, banana, strawberry, blueberry but especially kiwi and apple.

17310866_10202955455763558_1187820700_oLa mela compensa il bisogno di fame fra un pasto e l’altro grazie alle fibre di cui è ricchissima e alle grandi quantità di acqua. Sapete quanta acqua corrisponde ad una mela? 1 bicchiere bello pieno. Essendo la madrina del fruttosio consente di poter essere mangiata senza arrecare danni a soggetti diabetici.

The apple satisfies the hunger because it’s rich in fiber and water. In an apple is a whole glass of water. It’s rich in fructose and is good for diabetics.

Numerosi studi conferiscono alla mela delle proprietà anti-colesterolo, se associata ad una giusta dieta. Cos’altro aiuta uno sportivo? L’alto contenuto di potassio e il basso apporto di sodio che garantiscono una costante diuresi e consentono al corpo di liberarsi di tutti i liquidi in eccesso. I medici consigliano di mangiare la mela con la buccia per non perdere l’alto contenuto di vitamina C.

The apple due to potassium and low sodium promotes diuresis. You have to eat apple with the skin to retain vitamin C.

Il kiwi, invece, è il classico frutto da colazione per “risvegliare” la giornata! Con le sue pochissime calorie e l’elevata concentrazione di vitamina C soddisfa il fabbisogno giornaliero per una persona che non svolge nessuna attività fisica, mentre per uno sportivo il fabbisogno richiesto è il doppio. La presenza di fibre, inoltre, facilita il transito intestinale facendoci stare meglio.

The kiwi, however, has few calories and the high concentration of vitamin C meets the daily needs of a person who does not do sports. A sportman must eat twice as many kiwi.

Consiglia la lettura di questo articolo a tutti gli sportivi che conosci e vivi meglio con Gullino.

Want to read this article to all sportsmen who know and live well with Gullino

 

Perché la mimosa per la festa della donna?

MIMOSA-ART-2

La scelta della mimosa per celebrare la donna risale al 1946 ed è tutta italiana. Le organizzatrici delle celebrazioni romane cercavano un fiore che fosse di stagione e che costasse poco, e lo trovarono appunto nella mimosa.

Da quell’anno tutte le donne vengono associate a questo singolare e profumato fiore giallo.

Noi di Gullino cogliamo l’occasione per fare gli auguri a tutte le nostre fans donne!

Un caro augurio ad essere sempre motore della nostra società.

 

Una mela al forno toglie il medico di torno

apple-1883934_960_720

Per la merenda dei bambini è importante avere sempre delle idee originali. La creatività in cucina è l’unico modo per far apprezzare ai più piccoli frutta e verdura. Oggi vi proponiamo le mele cotte al forno, per far divertire i vostri piccini con le mele biologiche di Gullino ripiene di sogni.

Iniziamo dagli ingredienti

Difficoltà facile
Tempo di preparazione 15 minuti
Ingredienti per 2 persone
 

2 mele biologiche Gullino
2 cucchiai di marmellata di albicocche biologiche
1/2 cucchiaio di zucchero di canna
cannella q.b.
1 cucchiaino di uvetta
amaretto q.b.
burro q.b.
mandorle q.b.

 

Lavate le 2 mele biologiche Gullino, asciugatele e tagliatele nella parte più alta. Svuotate la apple-1883940_960_720metà della mela più grande, facendo attenzione a non forare la base. Conservate la parte più piccola della mela che farà da cappello.

Preparate il ripieno per le mele ammorbidendo in acqua tiepida un cucchiaino di uvetta ed un cucchiaino di cannella per una decina di minuti. Raccogliete in una ciotola i due 2 cucchiai di confettura di albicocche ed aggiungetevi l’uvetta scolata ed asciugata, unendo qualche amaretto sbriciolato finemente.

Farcite le mele ripiene con il composto all’uvetta preparato poco prima sistemandole in una pirofila preventivamente imburrata.

Cospargete le mele biologiche Gullino con un cucchiaio di zucchero di canna, fiocchetti di burro e lamelle di mandorle; infornatele a 180° per 35-40 minuti.

Buona merenda da Gullino

Intervista ai fratelli Dematteis, i Re della corsa in montagna

IMG_9922

Oggi abbiamo incontrato i gemelli Dematteis, seconda grande novità dell’anno 2017 per l’azienda Gullino, dopo il lancio della mela biologica. Infatti a partire da quest’anno l’azienda ha scelto di sostenere i due sportivi del cuneese che hanno omaggiato la propria gente portando a casa diverse vittorie agonistiche nella corsa di montagna. Perché Gullino abbia scelto di diventare sponsor di questi re della montagna e ciò che scopriremo parlando direttamente con loro.

Ciao Bernard, ciao Martin. Come state oggi?

Stiamo bene, ci stiamo allenando con costanza e stiamo preparando il FullSizeRenderprossimo obiettivo con determinazione, la maratona di Milano del prossimo 2 aprile. La stagione sarà lunga ed impegnativa ma siamo pronti ad affrontarla con grinta.

Toglieteci una curiosità: come è nata la vostra passione per la corsa di montagna?

Noi siamo nati in un piccolo paese di montagna, Rore, in Valle Varaita e fin da piccoli ci divertivamo a correre e giocare per i boschi e i prati vicino a casa.

La nostra casa non è raggiungibile in auto….ricordiamo perfettamente, come fosse ieri, le corse fatte ad inseguire il pulman di linea che passava a circa 1,5 Km da casa nostra ogni mattina alle 7…..

Di conseguenza la passione per la corsa e per la montagna è cresciuta con noi, e quando abbiamo iniziato a correre più seriamente ci siamo innamorati di questa disciplina. Non c’è nulla di più bello che praticare questo sport, perché lo facciamo sulle montagne a diretto contatto con la natura e ci divertiamo davvero un sacco.

Chi dei due è stato il primo ad avvicinarsi a questo meraviglioso sport?

Quando entrambi abbiamo capito di non avere alcuna dote, ma proprio nessuna, nel calcio e nello sci di fondo,  ci siamo avvicinati a  questo sport. Lo abbiamo fatto insieme….forse anche per una questione di comodità, ciò che faceva uno, faceva anche l’altro….questa è un po’ la vita dei gemelli….La cosa straordinaria è che poi, entrambi, abbiamo scoperto di avere, oltre che una passione, anche delle doti fisiche adatte… e nell’atletica è un fatto abbastanza raro.

IMG_9925Qual è il momento più difficile durante una corsa di montagna?

Durante una corsa in montagna bisogna affrontare spesso un’alternanza tra salita e discesa. Il momento  più difficile è sicuramente quello alla fine della discesa, quando si riprende a salire: i muscoli sono induriti e devono riabituarsi a spingere. I primi metri sono spesso devastanti, ma appena si prende il ritmo, il dolore diminuisce e diventa sopportabile fino al traguardo.

A quanto pare c’è un’azienda del territorio che crede moltissimo in voi e nei vostri successi. Quando e come è nato l’incontro con Gullino?

Durante l’autunno scorso abbiamo conosciuto Carola e Giovanni. E’ nato subito un feeling particolare, caratterizzato da schiettezza e lealtà. Noi ammiriamo la loro imprenditorialità e il loro spirito e sicuramente il territorio e la natura sono il trait d’union che ha fatto nascere questa alleanza.

Perché Gullino ha scelto di sponsorizzare proprio i vostri successi e secondo voi cosa rappresentate per l’azienda?

Gullino, impresa fortemente radicata sul territorio, che porta avanti una tradizione e dei valori di famiglia ha visto in noi due “ragazzi d’Oc”, che parlando l’occitano girano il mondo, correndo su sentieri di montagna, immersi nella natura, senza perdere di vista il valore della famiglia  e l’attaccamento alle nostre origini. 

IMG_9926Questa è una domanda che rivolgo a voi in qualità di sportivi. Se dico kiwi cosa vi viene in mente?

Se pensiamo al kiwi ci viene immediatamente in mente la sensazione di rigenerazione che proviamo ogni volta che lo addentiamo dopo uno sforzo prolungato. E poi pensiamo ad un frutto ricco di proprietà nutritive, fondamentale per l’alimentazione quotidiana di uno sportivo. Poi sappiamo che la provincia di Cuneo, ed in particolare il Saluzzese, sono tra le zone di maggior produzione mondiale del Kiwi, con la Nuova Zelanda dove ha origine questo  fantastico frutto . E infine ci vengono in mente i tanti allenamenti  tra i frutteti di Kiwi nelle campagne saluzzesi, col Monviso e le montagne a far da cornice. A volte, la cornice in cui corriamo, sembra aiuti a far sentire meno la stanchezza e la fatica, che altrimenti sarebbero insopportabili.

Alex Zanardi, dopo il terribile incidente che gli è costato la perdita di entrambe le gambe, ha lasciato per sempre la Formula 1 diventando campione delle paralimpiadi di Rio 2016 e dichiarando: <<Quando mi sono svegliato senza gambe  ho pensato alla metà che era rimasta, non a quella persa>>. Secondo voi lo sport incide sull’ottimismo e la determinazione delle persone?

Certamente si. Lo sport è veicolo di positività e felicità. Le endorfine che vengono rilasciate nell’organismo dopo uno sforzo fisico, di qualsiasi entità esso sia, portano ad uno stato di appagamento e serenità. Questo lo dicono degli studi medici, non noi, oltre al fatto che più ti metti in movimento e più hai voglia di fare, affrontando la vita con la giusta determinazione e positività. Tu hai citato la storia di Alex Zanardi, beh senza farlo apposta IMG_9913hai parlato del nostro più grande idolo ed esempio sportivo. Lui poteva benissimo restare a piangersi addosso ma non l’ha fatto e invece si è gettato a capofitto e con convinzione in una nuova avventura sportiva ed umana che gli ha regalato oltre ai grandi risultati olimpici una nuova bellissima realtà di vita. Lui è per noi l’esempio vivente del fatto che con la determinazione  e l’impegno, prima o poi i risultati che ti sei prefissato arrivano, e arrivano alla grande. 

Lasciate un consiglio per i lettori di questo blog. Attenzione! Sono tutti amanti di stili di vita sani, a partire dall’alimentazione.

Il consiglio che vi lasciamo è quello di fare un po’ come Zanardi, ovvero di metterci passione ed impegno in tutte le cose che fate, reinventandovi sempre con nuove possibilità ed obiettivi. Curando l’alimentazione che è fondamentale e praticando  lo sport che più amate. Perchè con una sana attività fisica ed un’ alimentazione  corretta ed equilibrata il vostro umore e la vostra salute saranno migliori e qualsiasi obiettivo vi stiate prefiggendo nella vostra vita sarà certamente più facile da ottenere. Parola dei Dematteis.

Ciao Martin. Ciao Bernard. E’ stato bellissimo trascorrere del tempo in vostra compagnia. Continuate  a meravigliarci e a dimostrarci che c’è qualcosa di più importante della vittoria: il riscatto! Da oggi avrete un sacco di fan in più … tutti gli appassionati della frutta di Gullino.

In Italia spopola il biologico

prodotti-biologici-4

Il mercato italiano del biologico è in forte espansione e lo dimostrano i numerosi spacci e supermercati dedicati esclusivamente alla distribuzione di questo tipo di prodotto. Dalla frutta ai cosmetici, gli italiani sono sempre più attratti dal consumo consapevole ed etico che solo un prodotto biologico può garantire.

The Italian organic market is booming. It’s increasing the number of organic supermarkets where they sell fruits, vegetables, cosmetics, meat etc .. Italians are more and more sensitive to eating healthy.

Questo grazie ad una bananas-698608_960_720sensibilità che negli anni è cresciuta, orientando i consumatori ad un mercato più sicuro, a dispetto dell’inquinamento che contamina gran parte delle produzioni convenzionali.

l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, che pubblica il rapporto nazionale pesticidi nelle acque, presenta l’edizione 2016 nella quale si legge che sono stati trovati pesticidi nel 63.9% dei 1.284 punti di prelievo delle acque superficiali e che è risultato contaminato il 31,7% dei 2.463 punti di campionamento delle acque sotterranee (quelle da cui dovrebbero attingere gli acquedotti). Sono state trovate 224 diverse sostanze chimiche di sintesi, in crescita rispetto agli anni precedenti (erano 175 nel 2012). A far la parte del leone sono i diserbanti, ma è in significativo aumento la presenza di anticrittogamici e insetticidi, soprattutto nelle acque sotterranee.

The ISPRA in the waters found pesticides, herbicides, insecticides, fungicides and many other poisonous substances. 

pesticidiIl mercato biologico si inserisce proprio in questo clima di contaminazione (diremmo velenosa) dei prodotti della terra ed esprime l’alternativa delll’agroalimentare italiano, quello sano e di qualità, per questo è un mercato in crescita con oltre 200.000 addetti nelle aziende agricole ed il 61,8% dei comuni italiani centro meridionali interessati dall’impatto di almeno un’azienda biologica attiva. Basti pensare che in 55 comuni italiani la superficie agricola biologica supera il 60% di quella totale, e questo è davvero un grande successo visto con gli occhi di chi, come noi di Gullino, ha fatto una precisa scelta.

The organic market, however, avoids these poisons and provides quality foods. In fact it is
a growing market with more than 200,000 employees. The 61.8% of italian municipalities hosts organic farms. This is good news for those who, like Gullino, chose to produce organic.

biologicoE i titolari e conduttori di queste preziose aziende biologiche? Nella maggior parte dei casi hanno un’istruzione universitaria di primo o secondo livello, sono under 40, usano strumenti informatici e molti di loro hanno un sito internet e vendono on-line, a dimostrazione di una nuova classe di lavoratori ed imprenditori che guarda alla terra con la voglia di tradizione ma alla ricerca di crescita ed innovazione.

Entrepreneurs and workers of organic sector have a high level of education, they use the technologies, they’re young and companies have digitized.

Quello biologico è un sistema d’imprese che coltiva circa l’11.2% dell’intera superficie agricola italiana, senza un grammo di sostanze chimiche di sintesi che inquinino le falde acquifere, nella tutela della biodiversità e della fertilità naturale del suolo, nel rispetto dell’allevamento animale al pascolo ecc…

Il biologico italiano è un mercato tecnologicamente all’avanguardia!

Organic Italian is a technologically advanced market!

Credit photo

Credit photo

Credit photo

Gullino al Fruit Logistica 2017 presenta la mela biologica, 100% italiana.

Gullino Fruit Logisitva 2017

Dall’8 al 10 febbraio 2017 Gullino Import Export srl volerà a Berlino per una 3 giorni dedicata al mercato ortofrutticolo e alle sue pratiche di agricoltura biologica.

mela bio GullinoDa anni ormai la Gullino srl sfida le logiche di mercato volte allo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali come la terra, l’acqua e l’aria, praticando un’agricoltura più etica. L’agricoltura biologica esclude l’uso di sostanze chimiche prestando grande attenzione alla salute del suolo che, a sua volta, si ripercuote sulla salute del pianeta, degli animali e degli uomini. Gullino, infatti, utilizza solo fertilizzanti e concimi di origine naturale garantendo il benessere di tutti i suoi consumatori.

Da queste idee nasce il marchio Gullino Bio che in occasione della fiera Fruit Logistica  2017 presenterà l’ultima novità: la mela biologica. E’ stato studiato un modello di coltivazione a basso impatto ambientale per far conoscere al mondo gli sforzi che Gullino sta facendo in questa direzione. Per la produzione delle mele bio sarà realizzato un grande investimento dal punto di vista tecnologico, scegliendo i macchinari più all’avanguardia per la lavorazione ed il confezionamento della frutta.

Non bastava il kiwi a portare lontano il nome dell’azienda contraddistinta per le produzioni biologiche, che ad oggi esporta in molti mercati mondiali quali America del nord e del sud , Asia ed Europa. La linea melicola bio ora entra a pieno titolo nell’offerta frutticola di Gullino ed è pronta a conquistare tutti i mercati, alla ricerca di un consumatore responsabile, cosciente e difensore dell’ecosistema.

Gullino Group. We grow, we control, we sell worldwide.

 

Il bio in Italia conquista 7 donne su 10

aziende-agricole-femminile-italia-video

Quando si parla di biologico si pensa sempre ed esclusivamente al food eppure non solo di food vive l’uomo, ma di cosmetici, prodotti per l’igiene e molto altro. Nei negozi vengono sempre più spesso scelti abiti realizzati con tessuti organici, pacchetti vacanze che prediligono attività all’aria aperta, trattamenti per il benessere e la salute generale.

18bdd04e288fc232234be2fb5ea8bf38_XLPeople increasingly  choose organic products. In stores we find food, clothing with organic fabrics, cosmetics etc …

Continua a leggere

Gullino promuove lo sport dei gemelli Dematteis

DeMatteis

La serietà e i valori che sono alla base dell’impegno agonistico dei fratelli Dematteis  hanno pochi eguali. La loro passione per la montagna e il forte attaccamento al territorio delle valli del Monviso hanno fatto si che Gullino non perdesse occasione per stringere una profonda amicizia.

The brothers Dematteis are two sportsmen of Piedmont. The Piedmont is the same Gullino’s region. The brothers and Gullino have many things in common. Let’s find out together.

Continua a leggere

Le valli innevate del Monviso sono splendide

passeggiata-con-racchette-sulla-neve-presso-la-jungfrau

Gullino racconta la bellezza in ogni sua azione. Non basta la produzione di frutta, di per sé bella da vedere e gustosa. L’azienda è inserita in un territorio splendido, fiore all’occhiello del Piemonte e meta di un turismo appassionato di escursioni sulla neve con racchette, arrampicata, passeggiate e molto altro.

Gullino works in a wonderful monviso-evidenzalandscape, ideal for snow and mountain sports enthusiasts.

I percorsi sono innumerevoli e da qualunque valle è possibile ammirare, alzando lo sguardo, la splendida cornice delle montagne capeggiate dal “Re di Pietra”: il Monviso.

Looking up you see the “king of rock”: the Monviso.

Le valli del Monviso nella stagione invernale consentono la pratica di pressoché tutte le discipline da neve. Dagli impianti di sci alle piste di fondo, dai percorsi di scialpinismo alle piste di pattinaggio nei presso di spettacolari cascate di ghiaccio,  strutture realizzate con ghiaccio naturale per la gioia di chi ama scivolare sulle lame. In Piemonte non manca davvero nulla e la bellezza è contagiosa.

In the Monviso valleys are passeggiate_sulla_nevepracticed all snow disciplines. There are ski lifts, skating rinks and alpine skiing trails. In Piedmont the beauty is contagious.

In piedmont nothing is missing and there are many snow disciplines: alpine skiing, skating rinks and so on.

Gullino, infatti, è un’azienda figlia naturale di questo territorio che crede nell’ispirazione offerta da luoghi beati. I territori diventano fonte di ispirazione quando immergono chi li vive e frequenta in una dimensione che spinge alla crescita e alla ricerca della bellezza. Il visitatore di queste valli non è mai omologato verso un modello standard di turismo ma, al contrario, è sempre garantita la soggettività dell’esperienza che ognuno articola in base alle proprie caratteristiche.

Gullino is inspired by the beauty of the landscape. The tourist is never homologate in the standard paths.

La pratica dello sci alpino, ad esempio, non è localizzata in grandi comprensori che interrompono la continuità con l’ambiente autunno-valle-pellicecircostante, ma è praticata in impianti più piccoli, a misura d’uomo e in armonia con il paesaggio. Per quanti invece preferiscono una maggiore libertà e non vogliono limitarsi ai tracciati battuti da tutti, le valli presentano centinaia di itinerari da percorrere con gli sci e le pelli di foca. Lo sci di fondo è praticabile un po’ dovunque lungo le tre vallate, così da garantire infinite possibilità di scelta.

The ski lifts aren’t in discord with the landscape and appear original and unique.

Ecco un territorio capace di futuro: le valli del Monviso.

This is an area capable of the future: the valleys of Monviso

Credit photo

Credit photo

Credit photo

Credit photo

Il kiwi mette le ali

93ogoxc

Oggi facciamo chiarezza su un dubbio: il kiwi è un uccello o un frutto? Come mai cercando questa parola su Google compaiono immagini di volativi pelosi? E’ il momento di raccontarvi una storia.

Today we clarify a doubt: we want to find if the kiwi is a fruit or a bird! 

Il kiwi, o atterigi, è anche un uccello simbolo della Nuova Zelanda, inadatto al volo così come 2f37d2edb61a961a28b9854449ab4a1bindica il suo stesso nome di origine greca. La testa è piccola, il collo robusto e le zampe decisamente importanti. Hanno delle piccole ali, quasi invisibili agli occhi, che non consentono di spiccare il volo ma solo di fare tenerezza. Il kiwi è un uccello notturno e per questo motivo ha olfatto ed udito molto sviluppati.

The kiwi is also a bird. Born in New Zealand and it can’t fly because of the short wings. It lives on the night and has highly developed sense of smell and hearing.

Una curiosità davvero interessante su questo pennuto è la dimensione delle sue uova; è l’unico uccello in grado di deporre uova grandi quanto tutto il suo corpo! Incredibile!

It’s the only bird that hatches of large eggs! Incredible!

Spesso associato al frutto per via del suo piumaggio, simile a quello del frutto verde, il kiwi resta un pennuto in via di estinzione.

Feathers reminiscent the skin of the fruit.

 

 

 

Credit photo

Credit photo

1 9 10 11 12 13 15