Tag Archivio: studio

La tua bocca perfetta con solo 2 kiwi al giorno

kiwi bocca parodontosi

Secondo uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Pisa, mangiare due kiwi al giorno è utile per ridurre la malattia gengivale.

A study conducted by researchers at the University of Pisa says that eating two kiwi a day is useful for reducing gingival illness.

kiwi-1294731_960_720Lo studio in questione ha recentemente ottenuto il prestigioso HM Goldman Prize 2017 assegnato dalla Società italiana di Parodontologia e Implantologia evidenziando il ruolo dell’assunzione giornaliera di due kiwi nella prevenzione della malattia parodontale. Questa abitudine, infatti, determinerebbe una riduzione significativa del sanguinamento gengivale rispetto ai pazienti che non assumono kiwi.

The scientists have received recognition HM Goldman Prize 2017 and the discovery is this: 2 kiwis for a day reduce periodontosis and gum bleeding.

kiwi salute healthI ricercatori precisano che l’effetto benefico del kiwi è stato riscontrato nella fase di pretrattamento parodontale (che consta nella pulizia delle radici sotto le gengive) poiché aiuta a ridurre l’infiammazione e il distacco di gengive e denti.

L’HM Goldman Prize, insieme al Robinson Award dell’American Academy of Periodontology nel 2013 e al Jaccard Prize della European Federation of Periodontology nel 2017, va a completare il trio dei premi di ricerca più prestigiosi al mondo nel campo della parodontologia.

Non possiamo negare che il nostro kiwi ne ha fatta di strada!

 

Credit photo

Mangiare mele accresce il piacere sessuale delle giovani donne

mela peccato Gullino sesso

E’ una notizia certa e scientifica quella di cui vi parliamo oggi, appresa da uno studio pubblicato su Archives of Gynecology and Obstetrics e realizzato su un campione di 731 donne italiane, di età compresa fra i 18 e i 43 anni.

Le donne che mangiano più mele durante la giornata hanno una migliore vita sessuale.

Apple consumption is related to better sexual quality of life in young women.Seven hundred and thirty-one women (mean age 31.9, range 18-43) were enrolled in this cross-sectional study (from September 2011 to April 2012). All participants completed anonymously the Female Sexual Function Index (FSFI) and were asked to report on their amount of daily apple consumption and their eating habits. On the basis of apple consumption all women were split into two groups:  Group A–regular daily apple consumption, Group B–no regular apple consumption (<1 apple/day). The main outcome measure was the FSFI questionnaire result.

Dallo studio è emerso che esiste una differenza fra le donne che consumano almeno 1 o 2 mele al giorno e quelle che non ne consumano nessuna. Le prime sono più appagate dalla loro sessualità rispetto alle seconde.

Ma perché proprio le mele?

Gli studiosi ipotizzano che le mele possano migliorare la funzione sessuale perché, come il beautiful young girl posing on a white bedvino rosso e il cioccolato, contengono polifenoli e antiossidanti che possono stimolare il flusso di sangue ai genitali e alla vagina, contribuendo così ad accrescere l’eccitazione. Non solo. Le mele contengono floridzina, un fitoestrogeno comune che è strutturalmente simile al estradiolo – un ormone sessuale femminile – e svolge un ruolo enorme nella lubrificazione vaginale.

Lo studio lo conferma! Esiste una relazione positiva fra il consumo quotidiano di mele e l’accrescimento della soddisfazione sessuale nelle giovani donne.

Non ci resta che prendere atto di non poter più fare a meno della mela.

Buona notte d’amore a tutte!

This study suggests a potential relationship between regular daily apple consumption and better sexuality in young women population.

Credit photo

 

Il bio in Italia conquista 7 donne su 10

aziende-agricole-femminile-italia-video

Quando si parla di biologico si pensa sempre ed esclusivamente al food eppure non solo di food vive l’uomo, ma di cosmetici, prodotti per l’igiene e molto altro. Nei negozi vengono sempre più spesso scelti abiti realizzati con tessuti organici, pacchetti vacanze che prediligono attività all’aria aperta, trattamenti per il benessere e la salute generale.

18bdd04e288fc232234be2fb5ea8bf38_XLPeople increasingly  choose organic products. In stores we find food, clothing with organic fabrics, cosmetics etc …

Continua a leggere

Il kiwi biologico è un’esplosione di Vitamina C

kiwi-per-fare-il-pieno-di-vitamina-c

Tutta la frutta fa bene alla pelle perché è in grado di idratarla e renderla più luminosa nell’aspetto. Ma i kiwi sono tra i frutti più indicati per favorire il naturale rigenerarsi del derma poiché gli acidi  permettono l’assorbimento ottimale della vitamina C, contenuta in quantità esplosive!

The whole fruit is good for your skin. The kiwi especially promote the absorption of vitamin C!

La vitamina C, agendo in sinergia con magnesio, fosforo e potassio, stimola la produzione di collagene e favorisce la conservazione dell’idratazione. Per questo si dice che il kiwi ci renda più giovani e più belle!

un-kiwi-tira-laltro-851x280Vitamin C, acting in synergy with magnesium, phosphorus and potassium, stimulates collagen production and promotes hydration. Therefore it is said that the kiwi will make us younger and more beautiful!

A dimostrare che queste dichiarazioni sul frutto verde non siano una bufala ci si mette anche l’Università degli Studi di Foggia con la Facoltà di Agraria che grazie ad un recentestudio pubblicato sul Journal of the Science of Food and Agriculture ha dimostrato che il kiwi biologico ha una percentuale media del 24% in più di vitamina C rispetto al frutto coltivato in maniera intensiva e possa essere considerato un vero e proprio integratore di bellezza ad uso alimentare.4038-dove-si-trova-la-vitamina-c

This is also demonstrated with a study by the University of Foggia, published on  Journal of the Science of Food and Agriculture. The study says that biological kiwi fruit contains as much vitamin C, most of intensively cultivated kiwi.

Anche per questo motivo noi di Gullino abbiamo scelto di essere sul mercato con il marchio “Gullino Bio”, per ricavare sempre il massimo dalle nostre coltivazioni!

For this reason Gullino cultivates bio!

Mangia sano. Mangia Gullino. Mangia Bio.

Eat healthy. Eat Gullino. Eat Bio.

Credit photo

Credit photo

Un kiwi per la melanconia

4

La melanconia è uno stato d’animo molto inteso che da sempre caratterizza il mondo artistico. Di depressione hanno sofferto alcuni fra i più grandi musicisti classici, artisti del passato e contemporanei, matematici e studiosi. La tristezza immotivata che accompagna le giornate dei melanconici è, spesso, anche fonte di processi creativi.

Melancholy is a state of mind that changes a prospect. Musicians and artists have suffered from depression.

4Eppure convivere con problemi dello spettro dell’umore non è cosa semplice, pertanto chiunque prova a debellare questi amari momenti.

It’s not easy to live with depression so people try to defeat it.

I più ricorrono alla medicina psichiatrica e al sostegno psicologico, punti di riferimento essenziali per chi vuole intraprendere un percorso di cura e guarigione. Eppure esistono dei rimedi che associati alle terapie farmacologiche e cliniche possono dare risultati grandiosi. Uno di questi è l’assunzione di kiwi.

There are psychological and psychiatric care but there are also treatments based on fruit. For example the kiwi is an antidepressant.

Sembrerebbe, infatti, che che  due kiwi al giorno allontanino la depressione e migliorino l’umore. Secondo uno studio condotto da alcuni ricercatori della Universisty of Otago e pubblicato sul Journal of Nutritional Science, che ha coinvolto 54 studenti universitari sani di sesso maschile, invitati a mangiare due kiwi al giorno o mezzo kiwi al giorno per sei settimane, il frutto avrebbe davvero proprietà fondamentali per il nostro buonumore.

imagesThe University of Otago with a study has demonstrates that vitamin C presents in a kiwi it’s an antidepressant.

Il primo gruppo di studenti, infatti, registrava meno fatica e depressione rispetto agli altri. Un effetto che gli scienziati hanno collegato all’assunzione della vitamina C, di cui i kiwi sono ricchissimi.

Un kiwi = tanta gioia!

Credit photo