Come sarà l’agricoltura del futuro?

Se ne parla nella prima serie podcast dell’azienda Gullino

Come sarà l’agricoltura del futuro? Cos’è il Green Deal europeo? E in che modo conciliare l’esigenza della conservazione della biodiversità, della neutralità climatica con le pesanti ripercussioni che il settore agricolo sta subendo dall’inizio dell’invasione russa in Ucraina

In due parole: come sarà l’agricoltura di domani? Digitale, femminile, biologica, fertile e innovativa secondo gli ospiti di questa serie podcast che l’azienda Gullino ha creato allo scopo di immaginare meglio il futuro prossimo per orientare più efficacemente il complesso e variegato presente che ci troviamo di fronte. 

La prima puntata della serie sarà cura di Giovanni Gullino che parlerà del biologico e di come sono cambiate le aspettative dei consumatori nel corso degli anni.

Nella seconda puntata ospiteremo Alessandra Ravaioli, Presidente dell’Associazione Nazionale delle Donne dell’Ortofrutta che racconterà agli ascoltatori di “Fertile”,  il primo lungometraggio italiano dedicato al mondo dell’ortofrutta visto dalle donne, con la regia di Alessandro Quadretti. 

La terza puntata vedrà come protagonista Carola Gullino che in quanto Vicepresidente dell’Associazione Nazionale Le Donne dell’Ortofrutta e Managing Director dell’azienda Gullino ci racconterà com’è cambiato nel corso degli anni il ruolo delle donne in questo settore.

La quarta puntata sarà a cura di Frédéric Sirizzotti, direttore generale Maf Roda Italia, azienda specializzata nella progettazione e costruzione di linee di calibratura e confezionamento di prodotti ortofrutticoli. Sirizzotti ci racconterà come si mettono assieme digitale e agricoltura e com’è cambiato questo settore grazie alla digitalizzazione. 

In ultimo ospiteremo Enrico Zignani di Apofruit che ci racconterà com’è cambiato il mercato e la percezione dell’agricoltura nel corso degli anni e del progetto Mela regal you, costruito in sinergia con Gullino.

Tutte le puntate e il link al canale saranno disponibili sui social di Gullino.